Mostra "Le settimane della scienza" all'Ex Manifattura Tabacchi

5 mostre, oltre 1000 metri quadrati di esposizione per scoprire come si studiavano i terremoti, come provocare con un salto il nostro terremoto personale, come facevano la carta i mastri cartai, le tante proprietà dei metalli e tanto altro ancora. Info www.settimanedellascienza.it

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Torino fa un esperimento. Con mostre insolite ed eleganti su temi diversi - misura dei terremoti, geomagnetismo, storia della carta, tecnologia dei metalli - mette alla prova del pubblico un nuovo "polo della scienza".

Chi andrà all'ex Manifattura Tabacchi fino al 29 giugno 2014 farà scoperte curiose. Incominciamo dalla mostra "Osservati, osservanti, osservatori: 250 anni di scienza dei terremoti". L'ossatura dell'esposizione è data da una settantina di strumenti per rilevare gli eventi sismici e misurarne l'intensità. Li ha raccolti, studiati e restaurati l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Un viaggio nella storia della scienza che svela la sapienza fisica, tecnologica ed empirica messa in gioco dai ricercatori per capire meglio uno dei più terrificanti fenomeni della natura.

Il Museo Regionale di Scienze Naturali integra l'esposizione sismologica completandola con una rassegna "Frammenti di Alpi" di rocce e minerali basata sulle sue preziose collezioni piemontesi e la arricchisce con ormai rari plastici di aree vulcaniche del mediterraneo.

Il percorso continua con "Esplorando la Terra, un viaggio dal nucleo alla superficie" a cura della sezione didattica dell'INGV che propone, a fronte delle esperienze di timore e allarme nel manifestarsi di possenti e talvolta drammatici eventi naturali sul nostro Pianeta, la sperimentazione in tutta sicurezza con una moderna stazione sismica che permette di osservare le onde originate, dai "terremoti" prodotti dai visitatori su una pedana e la meraviglia per la bellezza perfetta di un cristallo, delle linee del campo magnetico rappresentate come una scultura tridimensionale, alle eleganti e affascinanti cromatiche complessità delle aurore polari.

Passiamo alla mostra "Oro, argento, bronzo: le Olimpiadi dei metalli". Non a caso la storia è scandita dalla capacità dell'uomo di lavorare i metalli, l'età del rame, del ferro, del bronzo, dell'acciaio, hanno lasciato il posto all'era dell'alluminio e del titanio, legati allo sviluppo dell'aeronautica e dell'industria aerospaziale. Più sorprendente è che la nostra esistenza dipenda da soli 3,5 grammi di ferro che nel sangue scambiano l'ossigeno necessario per "bruciare" i cibi dandoci energia. Tre grammi e mezzo è il peso di un chiodo: come dire che è il chiodo cui è appesa la vita.

Infine la mostra/laboratorio "Carta canta: che cosa sarebbe il mondo senza la carta". Qui la produrremo con le nostre mani come gli antichi mastri cartai, ne conosceremo la storia, i processi produttivi e il riciclaggio di un materiale dai mille usi, senza il quale non avremmo libri, giornali, imballaggi, contenitori per alimenti, arte grafica, banconote. E che dire della sorprendente carta igienica biotecnologica sulla cui superficie "dormono" miliardi di microspore che si attivano al contatto con l'acqua: e quando si svegliano, si mettono al lavoro per tenere puliti tubi e fognature.

Cornice di questi eventi è l'ex Manifattura Tabacchi, luogo di archeologia industriale tanto suggestivo quanto inesplorato per gli stessi torinesi. Eppure qui da anni l'Archivio scientifico e tecnologico dell'Università di Torino (ASTUT) gestisce un'esposizione permanente di strumenti d'epoca: sarà un'attrattiva in più per i visitatori che potranno ammirare tra i tanti straordinari oggetti, i primissimi simulatori di volo dei primi decenni del secolo scorso.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti: www.settimanedellascienza.it - tel. 011 8394913

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento