menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostra su Leonardo, c'è una novità: saranno due gli autoritratti

Un dipinto con Leonardo ritratto da vecchio, quello che conosciamo tutti, più un altro con l'artista giovane. I Ris hanno fatto accurate analisi dopo che, anni fa, Piero Angela suggerì l'idea

L'attesa per la mostra su Leonardo Da Vinci sta finalmente finendo. A poche ore ormai dall'apertura dei battenti spunta una novità: non ci sarà un solo autoritratto di Leonardo, ma ben due. Oltre a vedere il celeberrimo Autoritratto che ritrae un Leonardo ormai vecchio, i visitatori potranno ammirare un altro disegno, eseguito con stessa tecnica 'a sanguigna', che potrebbe essere l'autoritratto di Leonardo da giovane. Quest'ultima opera è tratta dalla pagina 10 del 'Codice sul volo degli uccelli' ed è un disegno seminascosto dalle righe manoscritte. L'affascinante ipotesi che si tratti di un altro autoritratto non è nuova, ma ora ad avvalorarla ci sono le procedure scientifiche ed informatiche seguite dal Ris dei Carabinieri.

Le ricerche e le analisi sul secondo autoritratto sono nate da un'intuizione di Piero Angela che, qualche anno fa, aveva suggerito l'idea che il giovane disegnato sul 'Codice sul volo degli uccelli' fosse l'immagine di se stesso tratteggiata da Leonardo. Gli esperti, grazie all'impiego di tecnologie digitali, hanno ringiovanito progressivamente l'Autoritratto autentico e alla fine del lavoro l'hanno comparato con il disegno del 'Codice' ripulito dalle scritte. In pratica, hanno compiuto il processo inverso a quello che abitualmente viene fatto per invecchiare i ricercati partendo da immagini di quando erano più giovani. Per i due autoritratti il risultato finale è la corrispondenza di molti tratti somatici che per alcuni è così sorprendente da essere quasi una prova che si tratti dello stesso soggetto, oltre che dello stesso autore.


Nessun dubbio invece per l'opera in cui Leonardo si è autoritratto da vecchio. Il dipinto 'a sanguigna' più famoso al mondo, non ci sono praticamente dubbi: a riconoscerne l'autenticità sono i più autorevoli studiosi delle opere del Genio. Sul disegno del giovane la mostra sarà l'occasione per la discussione fra gli esperti. In ogni caso, per il pubblico, si tratta di novità assolute: mai l'Autoritratto e il ritratto tratto dal 'Codice sul volo degli uccelli' erano stati esposti uno accanto all'altro. Sia l'Autoritratto (che è stato esposto nel 1929 e nel 2006 e ora sarà protetto da una teca ipertecnologica), sia il 'Codice', normalmente sono conservati nella Biblioteca Reale di Torino e sono stati trasferiti temporaneamente nella Reggia grazie alla speciale concessione del ministero per i Beni e le Attività Culturali. Che ci sia grande attesa per la mostra 'Leonardo il genio il mito', allestita nell'ambito delle iniziative del Comitato Italia 150 per i 150 dell'unità nazionale, lo dimostrano le prenotazioni: sono già oltre 25 mila.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento