Eventi San Salvario

Mini rassegna teatrale Quartieri che cambiano e noi

ASAI, in collaborazione con la Scuola Media Rosselli dell’Istituto Comprensivo via Ricasoli e con l’associazione ViviamoInPositivo APS e Fondazione Uniti per Crescere Insieme ONLUS, organizza la mini-rassegna teatrale QUARTIERI CHE CAMBIANO e noi! Gli spettacoli sono la conclusione di due laboratori teatrali che raccontano i luoghi e la gente di Vanchiglia e San Salvario, i loro cambiamenti e i processi migratori che li hanno attraversati. Gli spettacoli: * 20 maggio 2011: “Per un ascensore a Piazza Madama” c/o teatro ATC di corso Dante 14 * Prossimamente (prima settimana di giugno): “Era Vanchiglia, oggiAggiungi un appuntamento per oggi è” c/o Istituto Comprensivo via Ricasoli

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday


QUARTIERI CHE CAMBIANO e noi!

Il Teatro racconta il Territorio

ASAI – Associazione di Animazione Interculturale  (www.asai.it) – è presente da più di quindici anni a Torino con progetti educativi e aggregativi rivolti a minori italiani e stranieri.

ASAI,in collaborazione con la Scuola Media Rosselli dell’Istituto Comprensivo via Ricasoli e con l’associazione ViviamoInPositivo APS e Fondazione Uniti per Crescere Insieme ONLUS, organizza la mini-rassegna QUARTIERI CHE CAMBIANO e noi!

Immagine Comunicato 1

Gli spettacoli sono la conclusione di due laboratori teatrali che raccontano i luoghi e la gente di Vanchiglia e San Salvario, i loro cambiamenti e i processi migratori che li hanno attraversati.

Le storie di vita e la conoscenza del territorio sono gli ingredienti di questa iniziativa cui partecipano circa 200 adolescenti e giovani.

La mini-rassegna vuole dare visibilità al percorso formativo e al talento dei ragazzi e, allo stesso tempo, sensibilizza un numero sempre più ampio di persone alla realtà di ASAI e al suo impegno sul territorio.

I laboratori dell'associazione ASAI sono stati realizzati con il contributo della Compagnia di San Paolo

Il laboratorio assaiASAI e la realizzazione dello spettacolo sono stati sostenuti dall’Inner Wheel Club di Torino

GLI APPUNTAMENTI della minirassegna:

  • 20 maggio 2011: “Per un ascensore a Piazza Madama” c/o teatro ATC di corso Dante 14.

Il quartiere San Salvario è al centro dello spettacolo “Per un ascensore a Piazza Madama”, a cura di Paola Cereda. Seguendo la metodologia del teatro comunitario argentino, il laboratorio ha preso spunto dal libro dell’algerino Amara Lakhous “Scontro di civiltà per un ascensore a piazza Vittorio”. Il romanzo, ambientato a Roma, è stato il punto di partenza per una riflessione sui temi dell’integrazione, della paura del diverso e del pregiudizio.

Attraverso un lavoro specifico di improvvisazione, i ragazzi hanno rielaborato il testo e lo hanno adattato al contesto torinese e al proprio vissuto personale. È nato così “Per un ascensore a piazza Madama” e il quartiere romano di Piazza Vittorio è diventato San Salvario.

Il gruppo è misto – racconta Paola Cereda - e accoglie molte diversità: ragazzi estremamente dotati, soggetti portatori di fragilità personali e relazionali, giovani con una storia recente di guerra e fuga dai Paesi di origine, adulti con la voglia di sperimentarsi. Durante la prima fase si è lavorato sulla formazione del gruppo. In un secondo momento abbiamo lavorato sull’improvvisazione a partire dal romanzo di Lakhous, che racconta un omicidio visto da diversi punti di vista in un quartiere multietnico di Roma. Così, per esempio, dal profugo iraniano Parviz descritto nel libro, è nato il personaggio Koshat, la cui storia è stata regalata al gruppo dall’esperienza vissuta in prima persona da alcuni profughi afghani che partecipano al laboratorio”.

Il lavoro teatrale si integra con la parte musicale: le esibizioni del coro, dei laboratori di chitarra e di danza convergono nella rappresentazione finale. I ragazzi che hanno partecipato al laboratorio di Circo Sociale presso la sede di ASAI, contribuiscono a ricreare l’atmosfera caotica e viva del mercato di piazza Madama Cristina attraverso acrobazie ed esercizi di giocoleria.

Lo spettacolo va in scena il giorno 20 maggio alle ore 21, presso il teatro ATC di corso Dante 14.

Per il ritiro degli ingressi gratuiti, prenotarsi a info@asai.it o direttamente nella sede dell’associazione, in via Sant’Anselmo 27/e.

 

  • Prossimamente (prima settimana di giugno): “Era Vanchiglia, oggi è” c/o Istituto Comprensivo via Ricasoli

I ragazzi della Scuola Media Rosselli dell’Istituto Comprensivo via Ricasoli presentano lo spettacolo “Era Vanchiglia, oggi è”, a cura di Paola Cereda, psicologa ed esperta di teatro comunitario, e Anna Maria Tulliach, docente di Lettere. A partire dai testi di Gian Enrico Ferraris e dalle storie di vita dei nonni e dei personaggi di Vanchiglia, i ragazzi della scuola ripercorrono lo sviluppo industriale, la guerra e l’immigrazione biellese, meridionale e contemporanea.

Le sei classi si susseguono in scena con il contributo del cantore Ferraris, che integra il lavoro dei ragazzi con narrazioni di aneddoti e canzoni popolari. Ferraris è autore di numerose pubblicazioni su Vanchiglia, Vanchiglietta e Borgh del Fum.

Il dialetto piemontese e le tante lingue dei ragazzi della Rosselli si mischiano per raccontare il pluralismo etnico e, allo stesso tempo, la ciclicità dei processi migratori.

Lo spettacolo debutterà a giugno nell’auditorium scolastico di via Ricasoli. È prevista una versione ridotta a metà giugno, in occasione della notte bianca di via Vanchiglia.

 

 

 

 

  •  
  •  

    Si parla di

    In Evidenza

    Potrebbe interessarti

    Mini rassegna teatrale Quartieri che cambiano e noi

    TorinoToday è in caricamento