rotate-mobile
Eventi Centro / Via Porta Palatina, 23

"Mindshock", lo spettacolo di Berry da mago a "mentalista"

Il popolare showman torinese ha dato vita a uno spettacolo basato sulla programmazione neuro linguistica

La mente umana è capace di grandi cose e, sapientemente usata, può aprire la strada all’innovazione e al cambiamento. È questa la tesi che costituisce il fil rouge di “Mindshock”, lo spettacolo che lunedì sera Marco Berry, intrattenitore e popolare conduttore televisivo, ha portato in scena all’IQOS Embassy di Torino, con un format che ha coinvolto le persone presenti in sala in una serie di esperimenti divertenti e sbalorditivi.

Mindshock nasce dall’esperienza trentennale di Berry nel mondo dello spettacolo ed è il frutto di accurati studi e ricerche condotte dallo stesso showman con l’aiuto di un’equipe di psicologi, neuropsichiatri, formatori ed esperti di comunicazione. Marco Berry ha quindi coinvolto il pubblico in alcuni divertenti esperimenti da "mentalista" che hanno fatto leva sulla voglia di cambiamento, sull’attenzione ai dettagli ma anche sulle nuove forme di comunicazione.

Nel corso dello spettacolo Berry è riuscito a incantare il pubblico torinese giocando, attraverso la programmazione neuro linguistica, la negoziazione, il linguaggio non verbale, la trance ipnotica e la comunicazione persuasiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mindshock", lo spettacolo di Berry da mago a "mentalista"

TorinoToday è in caricamento