Lingotto fiere si conferma “Casa Movement”

Per il secondo anno Lingotto Fiere si conferma sede ideale per il grandioso Main Show di Movement -Torino Music Festival, format leader in Italia di intrattenimento intelligente nell’ambito della musica elettronica, giunto alla 9a edizione (www.movement.it, facebook.com/movementfestival), forte della partecipazione di migliaia di giovani da tutta Italia, con una buona percentuale di provenienze anche dall'Europa (Francia, Austria, Spagna, Svizzera, Regno Unito).

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Per il secondo anno Lingotto Fiere si conferma sede ideale per il grandioso Main Show di Movement -Torino Music Festival, format leader in Italia di intrattenimento intelligente nell'ambito della musica elettronica, giunto alla 9a edizione (www.movement.it, facebook.com/movementfestival), forte della partecipazione di migliaia di giovani da tutta Italia, con una buona percentuale di provenienze anche dall'Europa (Francia, Austria, Spagna, Svizzera, Regno Unito).

Grazie all'accordo triennale siglato nel 2013 tra GL events Italia-Lingotto Fiere e la Movement Entertainment, il Main Show - evento principale del programma della rassegna - dopo lo straordinario successo dello scorso anno sarà nuovamente allestito nei 13mila mq del Padiglione 3 a cui si aggiungono gli 800mq della Sala Gialla. Nella notte di Halloween, su tre palchi differenti, dalle ore 20 del 31 ottobre sino al mattino, si alterneranno grandi nomi del panorama internazionale del calibro di si alterneranno i live di artisti come Blawan & Karenn e i dj set di Ellen Allien, BLTS (Davide Squillace, Matthias Tanzman, Martin Buttrich), Joseph Capriati, Chris Liebing, Skream, Steffy, Timo Mass, Maceo Plex, Gardens of God's, Barnt, Kerri Chandler e molti altri ospiti da annunciarsi. Non mancheranno, naturalmente, i molti artisti locali che da anni il Festival sostiene e propone, Lollino, Just a Mood, Gandalf, Say Yeah Crew e Rudemates.

La rinnovata collaborazione con Movement - afferma il Direttore generale di Lingotto Fiere, Régis Faure - è per noi motivo di orgoglio e dimostra quanto GL events sia un partner strategico per l'organizzazione di eventi in grado di richiamare migliaia di spettatori, al di là del consueto target di pubblico di saloni e congressi. Guardiamo a questo tipo di iniziative desiderosi di contribuire, con la versatilità della nostra struttura e il know-how che ci contraddistingue, alla realizzazione di appuntamenti che vadano ad arricchire il ventaglio di opportunità del territorio: proprio con questo obiettivo è nato il nostro nuovo dipartimento Lingotto Live. L'opportunità di essere - per il secondo anno consecutivo - Casa Movement dimostra che la strada intrapresa è quella giusta.

"L'intesa con GL events - sottolinea Maurizio Vitale, Cofondatore di Movement Entertainment - è per Movement motivo di entusiasmo per il simbolo che il Lingotto rappresenta per Torino e il Piemonte, e di tranquillità per la funzionalità degli spazi che hanno dimostrato di poter garantire la migliore realizzazione del Festival. Ringraziamo Lingotto Fiere per essersi confermato come partner ideale per la nostra organizzazione".

Cos'è Movement

Cugino europeo del "Detroit Electronic Music Festival (DEMF)", uno dei più importanti e storici Festival di musica dance del mondo che si svolge a Detroit dal 2000, Movement ospita le performance dei migliori musicisti e DJs internazionali per rappresentare l'evoluzione della cultura musicale contemporanea. Movement va in scena per la prima volta fuori dai confini americani il 15 dicembre 2006 a Torino per celebrare la chiusura delle Olimpiadi invernali. Alla sua nona edizione, Movement 2014 si conferma come uno degli appuntamenti culturali e di intrattenimento più importanti del territorio piemontese, capace di eccellere per l'attenzione alla qualità dell'offerta artistica, ai temi della promozione del territorio, della formazione giovanile, della sicurezza e della sostenibilità ambientale.

Torna su
TorinoToday è in caricamento