"L'uomo che rubò Banksy", il film sull'artista inglese al Castello di Rivoli

In occasione dell’anno di iniziative di Torino Città del Cinema, domenica 9 febbraio alle 16 il teatrino del Castello di Rivoli, in piazzale Mafalda di Savoia, ospita la presentazione de "L'uomo che rubò Banksy" di Marco Proserpio, film che racconta il mondo della street art e Banksy, il più importante street artist. All’appuntamento, organizzato da Distretto Cinema insieme al Museo d’arte Contemporanea di Rivoli, parteciperà il regista.

Diretto da Marco Proserpio e narrato da Iggy Pop il film-evento sull’artista e writer inglese racconta l'arte, ma anche culture in conflitto, identità e mercato nero. È il 2007. Banksy e la sua squadra si introducono nei territori occupati e firmano a modo loro case e muri di cinta. I palestinesi, però, non gradiscono. Il murale del soldato israeliano che chiede i documenti all’asino li manda su tutte le furie: passi l’essersi introdotto nei territori e l’aver agito senza nemmeno presentarsi alla comunità, ma essere dipinti come asini davanti al resto del mondo è davvero troppo.

A vendicare l’affronto con un occhio al bilancio ci pensano un imprenditore locale, Maikel Canawati, e soprattutto Walid, palestrato taxista del posto. Con un flessibile ad acqua e l’aiuto della comunità, Walid decide di tagliare il muro della discordia. Obiettivo dichiarato: rivenderlo al maggior offerente. È da qui che prende il via il film, con musica originale di Federico Dragogna, Victor Kwality e Matteo Pansana, prodotto da Marco Proserpio in collaborazione con Rai Cinema.

 Il lungometraggio narra, dunque, la storia dello sguardo palestinese su un’arte di strada di matrice occidentale e sui messaggi che la street art veicola sul muro che separa Israele dalla West Bank. Ma è anche il racconto della nascita di un mercato parallelo, tanto illegale quanto spettacolare, di opere di street art prelevate dalla strada senza il consenso degli artisti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Histoire(s) du cinéma, al via la rassegna al Cinema Massimo

    • dal 30 settembre 2020 al 3 febbraio 2021
    • Cinema Massimo
  • Cinebarrito Ambiente 2020, al via la quarta edizione

    • da domani
    • Gratis
    • dal 18 ottobre al 6 dicembre 2020
    • Barrito

I più visti

  • Visite animate e gratuite a Palazzo Cisterna: il calendario del 2020

    • Gratis
    • dal 18 gennaio al 19 dicembre 2020
    • Palazzo Cisterna
  • Passeggiata facile in media montagna, sul Sentiero degli Orridi

    • dal 4 maggio al 31 ottobre 2020
  • A piedi o in bici sul Sentiero Ritrovato: si parte da Chiusa San Michele

    • dal 4 maggio al 30 novembre 2020
    • Borgata Bennale
  • Ha riaperto Casa Lajolo: al via anche le visite guidate

    • dal 31 maggio al 31 dicembre 2020
    • Casa lajolo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    TorinoToday è in caricamento