Eventi Pozzostrada / Via Crea

Dieci anni di Gru Village, si apre il sipario sull'edizione 2015

Il 13 giugno apre i battenti un appuntamento diventato ormai fisso a Le Gru: il Gru Village. Inaugurano i Nomadi, ma dopo di loro sul palco di Grugliasco saranno tanti gli artisti che allieteranno le serate torinesi

Dieci anni fa nasceva il Gru Village. Sembra ieri quando all'interno del centro commerciale più grande di Torino e provincia si sperimentavano le serate a tema con ospiti più o meno famosi sperando di creare un appuntamento che potesse crescere col tempo e dare un'alternativa a tutti i torinesi (e non solo) costretti in città prima o dopo le vacanze. Vedere cosa è oggi il Gru Village rende orgogliosa la proprietà, i commercianti del centro commerciale e le istituzioni. Ma non è stata una passeggiata arrivare fino a qui: "Durante la prima edizione non sapevamo neanche se saremmo riusciti a fare la seconda", ha detto oggi Renato De Carli, il presidente del consorzio dei commercianti di Le Gru, uno che ha vissuto tutte e dieci le edizioni. Eppure il successo è arrivato e ora è un punto fermo tra gli appuntamenti estivi immancabili torinesi.

Quest'anno sono state fatte le cose ancora più in grande. I nomi sono di primo piano, ma non si pensi che questo voglia dire biglietti salati, la maggior parte degli spettacoli sono visibili spendendo appena 10 euro. Una scelta che dovrebbe riempire in tutte le serate gli spalti allestiti nell'area esterna del centro commerciale che ospita 5 mila posti.

E quindi via con tutti i nomi che dal 13 giugno sbarcheranno a Grugliasco sul palco del Gru Village: Nomadi, Cirko Vertigo, Beppe Braida e altri nove comici noti al grande pubblico in "Scusate il disagio", Fabio Concato, Annalisa, Nino d'Angelo, Fedez, Litfiba, Marracash, Francesco Renga, Al Jarreau, Tullio De Piscopo, Anastacia, 2Cellos e tanti altri.

Il Gru Village, come è stato sottolineato più volte sia dai commercianti che dal direttore de Le Gru Davide Rossi, è interamente finanziato da privati. Uno sforzo notevole che anno dopo anno è aumentato e ha fatto sì che nelle nove edizioni precedenti passassero almeno una serata al Gru Village oltre trecentomila persone. E se si pensa che l'organizzazione sia lasciata al caso ci si sbaglia: per offrire il meglio agli spettatori lavorano "dietro le quinte" circa 140 addetti.

Anche quest'anno il Gru Village sarà ubicato di fianco al Summer Camp, uno spazio di 4 mila metri quadrati studiato appositamente per i bambini in cui potranno fare sport, divertirsi e imparare l'arte del circo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci anni di Gru Village, si apre il sipario sull'edizione 2015

TorinoToday è in caricamento