Il nuovo trio di Giovanni Guidi alla Piazza dei Mestieri

Nuova avventura musicale per Giovanni Guidi, che accantona lo strumento acustico per distillare suoni dal Fender Rhodes. Ad accompagnare il trentenne pianista di Foligno sono il contrabbassista chicagoano (ma residente in Italia) Joe Rehmer e il batterista romano Federico Scettri.

Se Giovanni Guidi non è più una promessa, ma una splendida realtà del panorama jazzistico internazionale, anche i suoi due partner non sono da meno: Joe Rehmer si è fatto prepontentemente notare accanto a musicisti come Gianluca Petrella, Fabrizio Sferra e Dan Kinzelman, mentre Federico Scettri ha collaborazioni con Paolo Fresu, William Parker e Francesco Bearzatti, tra gli altri.

Siamo di fronte ad un gruppo eccezionalmente convincente e motivato. La musica lascia molto spazio all'improvvisazione e i tre musicisti interagiscono telepaticamente proponendo un'estetica musicale avvincente, personale, avventurosa ed iconoclasta.

A esibirsi saranno quindi:

Giovanni Guidi - Fender Rhodes
Joe Rehmer - contrabbasso
Federico Scettri - batteria

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Parte “Sisifo”: la nuova stagione di Casa Fools

    • Gratis
    • dal 12 febbraio al 30 maggio 2021
    • Casa Fools - Teatro Vanchiglia
  • "Ice Blue", la Filarmonica di Torino in streaming

    • Gratis
    • 2 marzo 2021
    • in streaming pagina YouTube di Oft

I più visti

  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Caravaggio ai Musei Reali: da Roma arriva il San Giovanni Battista

    • dal 25 febbraio al 30 maggio 2021
    • Galleria Sabauda
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento