Eventi

Giornata del panorama a Caravino e nel Biellese: tre appuntamenti in Piemonte

Domenica 12 settembre

Torna anche quest’anno l’evento che dal 2014 il FAI – Fondo Ambiente Italiano -dedica ai panorami italiani e alla promozione della loro conoscenza, organizzato in collaborazione con Fondazione Zegna. Domenica 12 settembre 2021, in occasione dell’ottava edizione della “Giornata del Panorama”, il FAI inviterà il pubblico a “guardarsi intorno” con attenzione, a far spaziare lo sguardo e ad apprezzare con maggiore consapevolezza la bellezza dei paesaggi che si possono ammirare da tredici suoi Beni in dieci regioni italiane.

Durante la giornata sono in programma attività ricreative e di svago, ma anche e soprattutto attività culturali, con passeggiate e visite guidate che avranno come protagonista indiscusso il patrimonio di ambiente e paesaggio. Per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione sul sito dove sarà possibile consultare il programma, conoscere i costi e avere informazioni sull’accesso (green pass). In caso di maltempo alcune iniziative potrebbero essere annullate o svolgersi in forma ridotta.

Visite in Piemonte

Tre i Beni che si potranno visitare in Piemonte, il Castello e Parco di Masino a Caravino (TO) propone visite tematiche con degustazione di vini del territorio, visite speciali in compagnia del capogiardiniere alla scoperta del parco e dei suoi alberi monumentali - dal giardino dei cipressi alle diverse fioriture, dal giardino all'italiana agli interventi in stile inglese, una speciale visita guidata che offrirà una lettura storica del giardino, a partire dai documenti della famiglia Valperga conservati nella preziosa biblioteca: attraverso una selezione di disegni progettuali per i giardini, volumi e antiche vedute del complesso sarà possibile apprezzare l’articolato progetto culturale dei Valperga e la continua cura dedicata alle aree verdi, dal giardino formale alle aree produttive e alle romantiche vedute con architetture. Inoltre, uno speciale laboratorio dedicato alla natura e al paesaggio introdurrà le famiglie alla conoscenza dell’anfiteatro morenico più grande d’Europa, mentre i più piccoli costruiranno un libretto con disegni, collage e ricordi della giornata. In serata, evento conclusivo della giornata: per il ciclo curato da Pubblico-08 “I luoghi della maestria canavesana”, in compagnia di Marco Peroni, Valerio Giacoletto Papas e Giorgio Seita, saranno proposte letture di Giacosa, Gozzano e Gotta, un esercizio di ammirazione del paesaggio nelle parole dei famosi scrittori del canavese.  

In cima all’anfiteatro morenico della Serra d’Ivrea si potrà inoltre visitare Villa Flecchia e la Collezione Enrico a Magnano (BI), per una giornata dedicata all'osservazione attenta e consapevole del paesaggio a partire dagli spunti suggeriti dalla raccolta di pitture en plein air di metà Ottocento qui conservate. Le vedute di Fontanesi, esponente di spicco di questa corrente artistica, e la posizione panoramica in cui sorge fanno della Villa il luogo ideale per una giornata dedicata al tema del paesaggio. Dopo la visita guidata all’importante collezione d’arte, i visitatori potranno partecipare a una lezione teorica e pratica di acquerello dal vero, e realizzare la propria veduta da portare con sé in ricordo della visita. Per partecipare al laboratorio, i visitatori dovranno procurarsi in autonomia i materiali (la prenotazione è obbligatoria). Inoltre, si potranno visitare liberamente il giardino e il campo da bocce. Ingresso e partecipazione al workshop sono a offerta libera.

Infine, l’Oasi Zegna a Trivero Valdilana (BI) – Bene di proprietà della famiglia Zegna, patrocinato dal FAI dal 2014 – sarà scenario di “Paesaggio in musica”, una rassegna di concerti all’aperto e di passeggiate romantiche all’interno di questa vasta area naturalistica nelle Prealpi biellesi. Gli spettacoli si susseguiranno dal mattino, a partire dalle ore 11 con Ki’nisi ensemble che interpreterà Histoire du soldat di Igor Stravinskij nel Bosco e Radura della Cascina Caruccia, dove il pubblico potrà assistere alla performance accomodato sul prato, senza alcuna barriera tra sé e i musicisti. Alle 16.30 nel giardino di inizi Novecento situato nel perimetro del Lanificio Zegna, si esibirà quindi l’Ottetto di archi della Filarmonica TRT in collaborazione con i giovani del progetto Esperienza Orchestra, che presenterà uno dei più apprezzati capolavori del romanticismo tedesco composto da Felix Mendelssohn Bartholdy. Contributo in favore del FAI: intero 10 €; ridotto 8 €; iscritti FAI e minori di 14 anni 5 €. Questi eventi sono entrambi a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria: biella@delegazionefai.fondoambiente.it. Una passeggiata romantica all’insegna di Dante alle 10 e alle 14 condurrà in un percorso guidato dal Santuario del San Bernardo sulle tracce dell’eretico Fra Dolcino, citato nella Divina Commedia. Il ritrovo è previsto alla Bocchetta di Stavello, lungo la Strada Panoramica Zegna, e il percorso è di circa due ore in salita ma non difficile. Contributo in favore del FAI: intero 7 €; iscritti FAI 5 €. La prenotazione è obbligatoria: tel. 349 6252576; overalp@overalp.com. Inoltre, per tutta la giornata sarà possibile visitare liberamente a Casa Zegna l’installazione di Laura Pugno Fading Loss – Cronache dal Bosco e alla mostra permanente From Sheep to Shop. L’ingresso è gratuito e la prenotazione consigliata: casazegna@zegna.com.

   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata del panorama a Caravino e nel Biellese: tre appuntamenti in Piemonte

TorinoToday è in caricamento