menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Gelato Festival a Torino: in piazza Solferino è sfida all'ultima golosità

I migliori gelatieri si sfidano in piazza Solferino: è il Gelato Festival, di nuovo a Torino dopo il grande successo dell'anno scorso. Tra i gusti preparati per l'occasione, anche uno alla biova piemontese

Dopo il grande successo della prima edizione, nel 2013, anche quest'anno torna, a Torino, il Gelato Festival, da oggi e fino a domenica in piazza Solferino. La manifestazione orbita attorno al laboratorio mobile "Buontalenti" (dal nome dell'inventore del gelato, il fiorentino Bernardo Buontalenti) nel quale viene prodotto il gelato a vista, davanti al pubblico. Proprio grazie al Buontalenti il gelato Festival ha potuto e potrà girare l'Italia e anche l'Europa: il laboratorio mobile sarà anche in Francia, Spagna, Germania e Olanda.

Molte le sorprese di quest'anno: in onore a Torino ed al Piemonte, ad esempio, è stato prodotto da Fabbri un gusto di gelato alla biova piemontese: nelle altre città che erano state tappa del Gelato Festival (Firenze, Lecce, Roma, Milano, Nizza) sono stati prodotti gelati con i pani tipici delle regioni. dal pane di Altamura alla baguette. Ferrero, da parte sua, ha partecipato al Gelato Festival con un gelato al vero gusto di Nutella.

Gelato Festival (5)Per partecipare alle degustazioni del Gelato Festival è necessario acquistare la gelato-card (al prezzo di 12 euro) con 5 assaggi, che consente anche delle ricariche successive. Ciò permetterà anche di votare il gusto preferito, e di contribuire, così, alla scelta del gelatiere migliore di questa edizione.

La scelta di piazza Solferino come teatro del Gelato Festival 2014 è stata fortemente voluta da Anna Ricotti, presidente dell'associazione di via Santa Teresa: "Si tratta di un evento unico nel suo genere - ha commentato - che sa nobilitare la tradizione nostrana per il gelato. Credo che contribuisca in modo positivo a far conoscere la piazza, ma anche a portare turismo".

Fin da subito, gli stand del Gelato Festival sono stati presi d'assalto dai torinesi, ansiosi di provare i gusti dei migliori gelatieri: tra loro anche molti giovani, che spesso vedono nel gelato un possibile sbocco lavorativo. A confermarlo è Giorgio Zanatta, maestro gelatiere: "Sì, fare il gelatiere, e farlo bene, può essere davvero redditizio, specialmente all'estero, dove i gelatieri nostrani sono ricercatissimi. In fondo, bastano poche regole: non serve essere dei "talebani" del gelato, basta usare del buon latte, della buona panna e prodotti freschi; in Italia, poi, abbiamo anche dell'ottima frutta, basta solo usarla. Con questi ingredienti, e con tanta passione, spirito di sacrificio e della buona formazione, è possibile diventare dei gelatieri molto abili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento