"Follia in fiore" a Collegno

Giunta alla sua XII edizione, la mostra mercato Follia in Fiore è diventata uno degli appuntamenti florovivaistici imperdibili del panorama nazionale. Promossa dalla Città di Collegno, in collaborazione con la Società Orticola del Piemonte, la manifestazione è in programma sabato 30 e domenica 31 marzo nel chiostro della seicentesca Certosa Reale di Collegno, dove un tempo i padri certosini coltivavano le erbe officinali e che fu poi trasformata, nel corso dell’Ottocento, in una delle più grandi strutture psichiatriche d’Italia.

I colori e i profumi della primavera animeranno, anche quest’anno, l’affascinante palcoscenico della Certosa Reale grazie a vivaisti provenienti da tutta la Penisola: rose, arbusti da bacca, piante aromatiche, orchidee, ma anche piante succulente, piante profumate, mangerecce e curative, tillandsie, piante da frutto, piccoli frutti, agrumi, piante da orto, piante acquatiche, rampicanti, annuali, erbacee perenni e graminacee ornamentali. Non mancheranno proposte utili e originali per il giardino e il terrazzo, grazie alla presenza di alcuni dei più interessanti ceramisti italiani che metteranno in mostra le proprie creazioni.

Non solo vivaisti professionisti, ma anche progetti sociali per incentivare le persone con disabilità ad approcciarsi al verde e al giardinaggio. La “RAF –Padiglione 11”, gestita dalla “Cooperativa Nuova Assistenza” sarà presente con un proprio banchetto di manufatti a tema floreale creati dagli ospiti della Cooperativa: 14 persone con patologie fisiche e psichiche tra cui alcuni degenti ormai ultra ottantenni dell’ex Ospedale Psichiatrico di Collegno, chiuso nel 1978 a seguito della Legge Basaglia (https://www.nuovassistenza.it/Strutture/RAF-Collegno.html).

Sotto il porticato della Certosa saranno esposti anche i progetti frutto della 5^ edizione del workshop MinD – Mad in Design, finalizzato all’inclusione sociale e alla rigenerazione urbana attraverso la riprogettazione di un’area verde all’interno del quartiere Borgo San Paolo di Torino, in cui sono state coinvolte 80 persone tra studenti universitari, designer, architetti, personale socio sanitario e 16 utenti seguiti dai servizi di salute mentale (www.madindesign.com).

Spazio anche all’Orto che cura, laboratorio di agricoltura sociale e didattica ambientale gestito dalla Cooperativa Sociale Il Margine, alla Cooperativa 3e60 e alla Cooperativa Sociale Chronos, che esporrà manufatti realizzati da persone con disabilità, tra cui le piantine coltivate nel laboratorio di giardinaggio presso la comunità “Casa di Eugenio” a Rivoli, organizzato nell’ambito del “Progetto Onda”, nato per valorizzare le capacità manuali degli ospiti attraverso la cura della natura.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

  • Paratissima si rinnova: durerà fino a dicembre

    • dal 23 ottobre al 8 dicembre 2020
    • ex Accademia Artiglieria

I più visti

  • Visite animate e gratuite a Palazzo Cisterna: il calendario del 2020

    • Gratis
    • dal 18 gennaio al 19 dicembre 2020
    • Palazzo Cisterna
  • A piedi o in bici sul Sentiero Ritrovato: si parte da Chiusa San Michele

    • dal 4 maggio al 30 novembre 2020
    • Borgata Bennale
  • Ha riaperto Casa Lajolo: al via anche le visite guidate

    • dal 31 maggio al 31 dicembre 2020
    • Casa lajolo
  • Fase 2, la Palazzina di Caccia di Stupinigi riapre al pubblico

    • dal 26 maggio al 31 dicembre 2020
    • Palazzina di Caccia di Stupinigi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento