menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salone del Libro 2016: ospiti due Premi Nobel, invitati Renzi e Napolitano

Manca poco più di un mese alla fiera letteraria che ogni anno registra il boom di visitatori provenienti da ogni parte d'Italia. E trapelano le prime curiosità

E' iniziato il conto alla rovescia per il Salone del Libro, l'evento letterario torinese per eccellenza. Ma per la realizzazione di questa 29ma edizione, in programma al Lingotto Fiere dal 12 al 16 maggio, si lavora già da tempo dietro alle quinte. Ed ecco un po' di numeri e qualche curiosità. 

Gli spazi dei padiglioni del Lingotto, destinati ad accogliere autori e case editrici, sono già stati tutti venduti e si parla di oltre 1500 eventi in calendario. Ci saranno tanti autori nuovi - Le Conchiglie, casa editrice di Capri - e ne torneranno altri che da tempo non presenziavano più a Torino, come Donzelli.

E questo del 2016 sarà un salone non solo da leggere ma anche da vedere. Non mancheranno infatti installazioni e mostre tra cui la realizzazione con i libri del Terzo Paradiso del Pistoletto nel Padiglione 5; la straordinaria esposizione dei quaderni di Antonio Gramsci, visibili al grande pubblico e la "Guerra di Piero", uno spazio espositivo dedicato al grande saggista e storico Piero Melograni.

Un accento va poi posto sul titolo che si è pensato di dare a questa edizione, "Visioni", che preannuncia uno sguardo anche nel settore delle innovazioni. "Con 'Visioni' vogliamo dare rilievo anche allo sguardo sul futuro - afferma Giovanna Milella presidente della Fondazione per il Libro, Musica e Cultura che organizza il Salone - quindi sulla scienza. Al Lingotto sarà presente il Politecnico con le sue eccellenze e verranno allestiti laboratori a disposizione degli studenti".

A proposito di giovani, saranno presenti al Salone, per collaborare con editori e autori, 400 giovani dei licei e dell'Università di Torino: un'esperienza formativa per loro, certamente indimenticabile. Ospiti al Salone del Libro inoltre anche due premi nobel dei quali non è ancora noto conoscere i nomi e per ciò che riguarda le istituzioni, sono stati invitati all'evento letterario torinese, il presidente del Consiglio Matteo Renzi e cinque ministri.

Si vocifera anche della presenza il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano che per l'occasione potrebbe presentare il suo ultimo libro, "L'Europa impossibile".   

Quest'anno, com'è noto il Salone non avrà un paese ospite ma riserverà un particolare focus alla cultura araba in generale. E a proposito di paesi stranieri anche l'IBF - l'International Book Forum che nell'ambito del Salone celebra quest'anno il 15°compleanno - sembra destinato ad avere successo.

Risultano già iscritti infatti 38 paesi contro i 31 dell'edizione precedente mentre continua a viaggiare, accanto all'evento principale, il "Salone Off": tutta quella serie di iniziative cioè che in realtà si svolgono per tutto l'anno, nelle Circoscrizioni torinesi e in altre location esterne al Lingotto. "Una particolare attenzione - spiega Giovanna Milella  - vogliamo darla agli eventi legati alla fiera del Libro che varcheranno le carceri: saranno momenti importanti di aggiornamento per chi deve scontare la sua pena e un modo per coltivare una continuità nei rapporti con l'esterno". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento