Eventi Lucento

A Torino parte il festival dedicato allo sport e al gioco

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Domenica 12 maggio Torino inaugura un grande evento dedicato allo sport, come tributo a chi si impegna quotidianamente per promuovere la pratica sportiva come valore sociale e culturale, oltre che come strumento di benessere e salute per la persona.

Torino e lo sport: un rapporto strettissimo, un legame che fonda le sue radici nella storia, testimoniato in modo chiaro e tangibile dalla presenza qui del Museo dello Sport, il primo e unico museo permanente in Italia dedicato a tutte le discipline sportive e ai suoi Campioni nazionali e internazionali e uno dei pochi musei dello sport nel mondo a trovare casa in uno stadio.

Juventus e olimpiadi, grandi eventi e grandi squadre: ma lo sport non è solo questo. È le migliaia di persone che ogni giorno scelgono la pratica sportiva come strumento di crescita personale, di socialità sana, di salute; è le migliaia di persone che ogni giorno allenano, educano, trasmettono i valori dello sport, spirito di squadra, disciplina, solidarietà, rispetto delle regole.

A loro è dedicato Non si vive di solo calcio, un Festival dello sport - patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Torino e dal CSEN - di cui sono protagonisti non solo i grandi campioni, ma tutti i bambini, i ragazzi, gli adulti che credono nello sport, nella sua valenza sociale ed educativa.

L'evento di apertura è Domenica 12 maggio e lo scenario scelto è Area 12 Shopping Center, vicino al Juventus Stadium: un luogo simbolico e al tempo stesso una piazza in grado di unire, accogliere, aggregare tante persone e famiglie.

Due gli obiettivi: valorizzare le realtà sportive che operano sul territorio e promuovere lo sport, in virtù della sua valenza sociale ed educativa, specie nei confronti dei giovani, ma anche per il suo ruolo nell'ambito della salute e del benessere psico-fisico, per la popolazione di ogni età.

Previste esibizioni, dimostrazioni e tornei che vedranno protagoniste le associazioni, le società, le palestre, le scuole sportive più attive a Torino e provincia.

Domenica 12 maggio: esibizioni di danza, spettacolo degli Sbandieratori di Grugliasco, dimostrazioni e torneo di calciobalilla: testimonial d'eccezione Francesco Bonanno

Il calcio balilla fa tornare un po' bambini anche papà e mamme…è il gioco degli oratori, dei bar di paese, delle serate in compagnia. Ma è anche uno sport vero e proprio, con i suoi campionati e i suoi campioni.

Uno di questi è Francesco Bonanno, che sarà presente Domenica ad Area 12 per sfidare adulti e bambini e regalare tanto divertimento.

Ha vinto cinque Campionati Italiani, quattro Mondiali, e una Coppa Italia nella categoria Normodotati; è l'unico giocatore disabile al Mondo che gioca a livello Agonistico tra i Normodotati ed è Presidente della Federazione Paralimpica Italiana calcio balilla.

Francesco Bonanno, varesino, è eccezionale per tanti motivi: per la bravura dimostrata nelle tante gare a cui ha partecipato a livello mondiale ma anche per l'impegno che sta dedicando nel promuovere tra i giovani disabili il calcio balilla come validissima terapia psico-motoria.

Francesco Bonanno, nato a Varese nel 1976 e diventato paraplegico a causa di un incidente in motorino all'età di quattordici anni, ha trasformato la sua passione per il calcio balilla, nata fin da quando aveva 6 anni, in attività agonistica, che l'ha portato ad ottenere successi straordinari, aiutandolo anche a superare le difficoltà legate alla sua disabilità.

Per questo dedica tante energie affinché tanti giovani reduci da incidenti o con patologie invalidanti si avvicinino a questo sport.

La sua presenza domenica ha quindi un valore speciale all'interno di Non si vive di solo calcio: vuole essere il segnale concreto del profondo significato che lo sport può avere nella vita di ogni persona, del ruolo educativo e sociale che può svolgere, del contributo che può dare per promuovere il rispetto delle regole e la solidarietà.

Ma domenica non ci sarà solo calcio balilla: previsto uno spettacolo a cura degli Sbandieratori di Grugliasco, esibizioni di danza e sport a cura dell'Accademia Lamagasana e di Danza moderna a cura di Ateneo Spettacolo di Esposito.

E PER I BAMBINI C'È GIOCARE IN SICUREZZA, UNA INIZIATIVA CHE SI PROPONE DI SENSIBILIZZARE GRANDI E PICCOLI SUL GIOCO/SPORT SICURO

Sempre Domenica 12 ad Area 12 decolla una iniziativa educativa dedicata ai bambini, che attraverso le scuole e le famiglie avranno l'opportunità di svolgere attività formative, di divertirsi, di condividere momenti di gioco e di scambio con i loro coetanei, all'interno di un contenitore di eventi e spazi incentrati sul rapporto tra gioco, sport e sicurezza.

L'obiettivo è quello di sensibilizzare gli adulti sull'importanza del giocare sicuro e di avvicinare i più piccoli al concetto di sicurezza, attraverso apposite attività ludiche ed educative.

Per i più piccoli sport e gioco coincidono: i bimbi grazie al gioco crescono, imparano, entrano in contatto con gli altri, comunicano, sviluppano capacità e attitudini che successivamente potranno portare alla scelta di una specifica attività sportiva.

Il progetto Giocare…in sicurezza si svolge dal 12 al 26 maggio presso l'Area 12 Shopping Center di Torino. L'iniziativa prevede:

· laboratori didattici dove esperti educatori trasmettono ai più piccoli i fondamenti del giocare sicuro e promuovono negli adulti una riflessione sul concetto di sicurezza nello sport e nel gioco. Primo giorno di attività Domenica 12 maggio (si prosegue poi il 18 - 19 - 25 e 26 maggio).

· Laboratori riservati alle scuole: sono già centinaia i bambini iscritti

· un'intera area per lo svolgimento delle attività, organizzate attraverso l'utilizzo di giochi e attività ludico/sportive di vario genere (percorsi a ostacoli, giochi di equilibrio, set psicomotori, trampoli,ecc..)

· Per tutto il periodo c'è Giocare in libertà: giochi per crescere meglio, a disposizione libera di tutti i bambini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torino parte il festival dedicato allo sport e al gioco

TorinoToday è in caricamento