menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Festa dei Vicini torna a Torino. E quest'anno è "plastic free"

Ricco il programma sulla Spina Reale

Torna a Torino, per il 13° anno consecutivo, la Festa dei Vicini. L'appuntamento, al quale aderiscono la Città di Torino e l'Agenzia Territoriale per la Casa, è fissato per sabato 8 e domenica 9 giugno. Promuovere le buone relazioni di vicinato e rinforzare i legami di prossimità e di solidarietà sociale: è questo l'obiettivo dell'iniziativa. Quest'anno poi la Festa dei Vicini a Torino avrà un'impronta particolarmente sostenibile. L'amministrazione invita infatti tutti i partecipanti e gli organizzatori a non utilizzare piatti monouso e a limitare il più possibile oggetti e stoviglie in plastica. 

Lo scopo della festa

Tutti possono partecipare e organizzare un evento in occasione della Festa dei Vicini: è sufficiente compilare la scheda d'iscrizione sul sito del Comune di Torino e inviarla secondo indicazioni. Successivamente l'evento sarà inserito nel calendario degli appuntamenti dell'edizione 2019. I partecipanti avranno il compito di organizzare un momento di convivialità per coinvolgere i propri vicini di casa. Chi porta una torta, chi un mazzo di carte o una chitarra; l’importante è stare insieme. Sono sempre tantissimi i e le torinesi che raccolgono l’invito e decidono di scendere in strada o in cortile per brindare ai rapporti di buon vicinato. Nelle case popolari poi, la festa è particolarmente sentita: da Mirafiori a Barriera di Milano, gli inquilini danno vita ai banchetti più affollati della giornata. 

L'appuntamento sulla Spina Reale

Uno degli appuntamenti più ricchi sarà quello organizzato dal Comitato della Spina di via Stradella, presieduto da Mario Panico, che, per la giornata di sabato 8 giugno, ha stilato un calendario importante. L'area pedonale della Spina Reale, presso la piazza delle fontane, di fronte alla sede della Circoscrizione 5, a partire dalle 19 accoglierà la cena dei vicini - rigorosamente "plastic free" con utilizzo di piatti e bicchieri riciclabili o biodegradabili - in collaborazione con l'assessorato all'Ambiente che fornirà sedie e tavoli. Ognuno porterà cibi e bevande di etnie o tradizione regionale diversa da condividere con la comunità, ma ci saranno anche una gara di torte con giuria specializzata e vari momenti musicali. Musiche e danze popolari peruviane e un concerto dei Mixty Motion per rivivere insieme gli anni 70 e 80. 

Dove è nato l'evento

Nata nel 1999 nel 17° Arrondissement di Parigi, su iniziativa di Atanase Périfan e dell’associazione Paris d’Amis, la Giornata Europea dei Vicini è promossa dall’associazione European Neighbour’s Day ed è un appuntamento ormai consolidato, che ha come obiettivo quello di contrastare l’isolamento e l’individualismo che troppo spesso caratterizzano i quartieri e i condomini delle grandi città. I numeri sono importanti: 20 milioni di partecipanti, distribuiti in 36 Paesi, 1400 partner.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento