Eventi

Festa dei Vicini a Torino il 2 giugno: come aderire

Gli abitanti di uno stesso palazzo o di uno stesso quartiere la sera del 2 giugno si ritrovano per brindare, mangiare insieme e scambiare due parole. Un modo per ricostruire legami di socialità almeno una volta l’anno

Comprendere il valore delle relazioni di buon vicinato, sostenere una rete solidarietà con chi abita nella stessa strada o nello stesso palazzo per occasioni di mutuo aiuto e per ritrovare il piacere di divertirsi in compagnia. Sono questi gli obiettivi della Festa dei Vicini. La Festa torna a Torino il 2 giugno. Negli anni passati, migliaia di persone hanno condiviso un momento di festa e di socialità sotto casa, nell’androne o nel cortile, interi caseggiati hanno chiuso la strada davanti al portone per ampliare l’accoglienza ai palazzi vicini, ai passanti, in un’occasione di riconquista degli spazi sociali.

Nata nel 17° Arrondissement di Parigi nel 1999, la festa ha ottenuto un successo immediato e crescente. È promossa dall’associazione European Neighbour’s Day e ha lo scopo di contrastare l’isolamento e l’individualismo che caratterizzano i quartieri delle nostre città e promuovere il valore comune della cittadinanza europea. Il successo di questo giorno di festa, diventato ormai un appuntamento irrinunciabile per quasi dieci milioni di cittadini di una trentina di Paesi diversi (dal Canada al Giappone) e più di 720 Città, conferma la validità di una formula semplice, a testimonianza dell’esigenza sempre più diffusa di momenti e spazi dove incontrarsi e sconfiggere, con la convivialità, l’isolamento e l’indifferenza dei quartieri urbani.

Come funziona? Gli abitanti di uno stesso palazzo o di uno stesso quartiere la sera del 2 giugno si ritrovano per brindare, mangiare insieme (ognuno porta qualcosa), scambiare due parole. Un modo per ricostruire legami di socialità in luogo dell’indifferenza e del frettoloso andirivieni negli androni dei palazzi, almeno una volta l’anno. Ognuno può allestire la sua festa come vuole. Se la festa coinvolge più di 100 persone, è possibile richiedere al servizio Rigenerazione urbana un supporto (tavoli, sedie), che sarà soddisfatto compatibilmente con le effettive disponibilità.

La richiesta materiali è scaricabile dalla pagina www.comune.torino.it/festadeivicini; va definita e inviata entro il 9 maggio 2012 all’indirizzo e – mail rigenerazioneurbana@comune.torino.it. specificando i dati relativi al referente per la consegna e il ritiro.


Il progetto Indovina chi viene a cena?, promosso dalla Rete Italiana Cultura Popolare, ha previsto per l’occasione una gustosa anteprima “internazionale”. In collaborazione con Sharing Ivrea 24, la Rete organizza il 28 maggio prossimo una serata speciale dedicata ai residenti della struttura di housing sociale, alle famiglie che partecipano al progetto e agli ospiti che decideranno di partecipare alla cena con i piatti della tradizione di tanti paesi del mondo preparati dalle famiglie migranti (info@reteitalianaculturapopolare.org).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dei Vicini a Torino il 2 giugno: come aderire

TorinoToday è in caricamento