Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cultura Centro

Indagini difensive: il seminario di criminologia dell’università ecampus debutta a Torino

Criminologia e Indagini difensive: a Torino, due giorni di studio su queste affascinanti materie. Come gestire una scena del crimine? Come distinguere tra omicidio e suicidi dubbi? Come attribuire un'età a dei resti ritrovati? Qauli sono i segreti del profiling e come organizza un'avvocato un'indagine difensiva?

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Si svolgerà il 20 e 21 marzo 2015, presso la nuova sede torinese dell'Università eCampus in Via Confienza 10, il primo seminario di criminologia e indagini difensive che riprende, per tematiche e impostazione, l'analoga e fortunata iniziativa che si è tenuta a Roma alla fine di gennaio. Il seminario, promosso da eCrime in collaborazione con l'Ateneo, è rivolto principalmente ad avvocati, giornalisti, psicologi, studenti, criminologi e a tutti gli appassionati. Durerà diciotto ore e avrà appunto per oggetto la delicatissima e affascinante materia delle indagini difensive, insostituibile istituzione introdotta ormai venticinque anni orsono dal nuovo codice di procedura penale.

Le indagini difensive comprendono tutte le prassi messe in atto dal difensore al fine di rintracciare elementi probatori a favore dei propri assistiti, avvalendosi del supporto di consulenti tecnici in condizioni di assoluta parità con l'accusa. Nonostante esistano da molto tempo, solo di recente hanno iniziato ad assumere un ruolo di primo piano nel complesso dei meccanismi processuali. Il merito di tale riscoperta va senza ombra di dubbio al progresso scientifico che è stato in grado di consegnarci strumenti di lavoro originali e sofisticati: esami criminalistici e analisi telematiche rappresentano ad oggi l'innovazione più straordinaria e controversa.

Durante il corso si parlerà dunque di quella particolare situazione (ma l'abbiamo vista e la vediamo succedere spesso) in cui un innocente si autoaccusa di un delitto che non ha commesso; di criminal profiling e scena del crimine, con un momento di focus dedicato alla volontaria alterazione, o meglio manomissione, di quest'ultima, nota in gergo con il nome di "staging". I partecipanti impareranno a riconoscere la differenza tra omicidio e suicidio, quando risulta ambigua e questo grazie allo studio di quei suicidi celebri che proprio non tornano. Un'ampia panoramica verrà riservata all'antropologia e odontologia forense e una lezione specifica racconterà come si identificano le persone mediante l'analisi dei resti umani. Infine vi sarà la possibilità di conoscere più da vicino, nei suoi aspetti pratici, la figura, a tratti nebulosa ed enigmatica, dell'investigatore privato, recentemente riformata dal nuovo ordinamento giuridico.

Tra gli esperti che animeranno la Due Giorni figurano Cataldo Calabretta, avvocato e docente di Diritto dell'Informazione e della Comunicazione presso l'Università eCampus; Alessandro Cascio, security manager e consulente tecnico nonché fondatore dell'APIS (Associazione Professionale Investigazioni e Sicurezza); Chantal Milani, iscritta all'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Torino e docente di Odontologia e Antropologia Forense e Identificativa; Fabio Sanvitale, giornalista investigativo e scrittore, già collaboratore de "Il Tempo" e "Il Messaggero"; e Angelo Zappalà, psicoterapeuta, specialista in Psicologia Cognitiva, criminologo clinico e direttore del Centro Scienze Forensi.

Le lezioni saranno ripartite tra venerdì pomeriggio (9.00-19.00 con una pausa dalle 13.30 alle 14.30), e sabato (9.00-19.00 con pausa dalle 14.00 alle 15.00). È in corso l'accreditamento presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Torino ai fini della Formazione Professionale Continua.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagini difensive: il seminario di criminologia dell’università ecampus debutta a Torino

TorinoToday è in caricamento