Museo di Scienze Naturali, da gennaio 2019 la riapertura a tappe

È chiuso da cinque anni

Da gennaio 2019, il Museo di Scienze Naturali, dopo cinque anni, inizia lentamente la sua riapertura. Si comincia dagli uffici e dalla biblioteca, entro un anno è prevista la fine dei lavori e nei mesi successivi l’istituzione museali di via Giolitti verrà restituita ai cittadini torinesi, agli studiosi e ai turisti.

Così è stato spiegato nel corso della seduta della Commissione Bilancio presieduta da Vittorio Barazzotto, dal vicepresidente della Giunta regionale Aldo Reschigna e dai suoi funzionari rispetto ad una richiesta del gruppo M5s sullo stato dei lavori al museo regionale, chiuso dopo l’incendio dell’agosto 2013.

L’ammontare dei lavori è di circa 2,5 milioni di euro e oltre al ripristino delle aree danneggiate, porterà dei miglioramenti per la conservazione e la fruizione degli oltre 5 milioni di reperti custoditi dal Museo e anche all’accoglienza dei visitatori con la realizzazione di una caffetteria e di un bookshop.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento