Padroni delle nostre vite a San Pietro in Vincoli

Partendo da una storia vera, di denuncia contro il potere criminale, il racconto della lotta di un uomo per l'affermazione dei propri diritti di imprenditore italiano, di Padre, di Uomo

 

Un attore in scena, tre maxi schermi a delimitarne lo spazio scenico e un'interazione continua tra realtà e finzione. L'attore è Ture Magro di Sciara Progetti e lo spettacolo è PADRONI DELLE NOSTRE VITE ospitato nella stagione Santa Cultura in Vincoli 2015 dal 17 al 19 aprile presso San Pietro in Vincoli Zona Teatro.

Vincitore di numerosi premi e con alle spalle moltissime repliche in tutta Italia, PADRONI DELLE NOSTRE VITE è la storia di Pino Masciari - imprenditore tra i più importanti del sud Italia - e della sua famiglia, che decide di non cedere alle richieste estorsive di 'ndranghetisti e politici e dopo anni di minacce e soprusi denuncia i suoi estorsori. Ha registrato e fotografato in maniera attenta le minacce ricevute non solo di mafiosi ma anche di politici e fornendo prove ncontestabili mette in luce un sistema di corruzione diffusa che parte dal piccolo delinquente locale, per arrivare ai livelli più alti della politica italiana.

Pino ha 34 anni, è sposato con Marisa e i loro due bambini sono nati da poco. Pur di salvare la vita della sua famiglia deve chiudere l'azienda creata con tanto sacrificio e coraggio ed è costretto ad abbandonare la sua terra. Entra nel programma speciale di protezione italiano riservato ai testimoni di giustizia nel 1997 perché a rischio di morte e vive per anni come un nomade spostato da una città all'altra dell'Italia.

Pino pretende giustizia e trovando uno Stato impreparato, denuncia la condizione in cui vengono tenuti i testimoni di giustizia in Italia e lotta per fare ritorno nella sua terra. Si presenta a tutti i processi, fa arrestare decine di mafiosi, riuscendo a far incriminare anche alcuni esponenti della politica italiana.

Una vita vissuta nella lotta continua per l'affermazione dei propri diritti di imprenditore, di uomo e di padre.

Partendo dalla storia vera che accomuna gli imprenditori italiani che decidono di denunciare," Padroni delle nostre vite" con un operazione di puro teatro, ci mostra i meccanismi perversi che la 'ndrangheta utilizza per imprigionare le sue vittime tracciando una fotografia chiara del fenomeno mafioso 'ndrangetista fino a pochi anni fa quasi sconosciuto.

Lo spettacolo ci racconta di un'Italia che molte volte ha combattuto male le sue battaglie contro la mafia non riuscendo a dar fronte alle esigenze reali dei suoi cittadini costretti a lottare pur di ottenere i propri diritti e tracciando questo percorso ci mostra un paese diverso e coraggioso, abitato da cittadini e da giovani che hanno voglia di alzare la testa e dire basta.

 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Torna la XXIII° edizione di Luci d'Artista: tutte le novità di quest'anno

    • Gratis
    • dal 30 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Torino
  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento