Sabato, 23 Ottobre 2021
Cultura Centro / Piazza Castello, 215

Incidente al Regio, aperta un’inchiesta per lesioni

Intanto il teatro regala Mozart agli spettatori

Le Nozze di Figaro o il Don Giovanni come risarcimento. Chi giovedì scorso era al Teatro Regio per assistere alla Turandot ed è stato costretto ad abbandonare la sala a causa dell'incidente di scena, in cui sono rimasti lievemente feriti due coristi, avrà la possibilità di ricevere un biglietto gratuito per le opere di Mozart in programma il 3 e il 4 luglio prossimi.

L’annuncio è arrivato poche ore prima della notizia dell’apertura di un’inchiesta per lesioni. Al vaglio degli inquirenti anche eventuali violazioni per la sicurezza suoi luoghi di lavoro. Al momento non ci sono indagati. Le due coriste ferite hanno alla fine riportato rispettivamente prognosi per sessanta e quindici giorni.

Il regalo agli spettatori

Non potendo inserire gli spettatori rimasti delusi in un'altra data della rappresentazione, essendo tutto sold out e non avendo la possibilità di aggiungere un'ulteriore recita, è questo il regalo che intende fare la direzione dell'ente al pubblico costretto a tornare a casa alla fine del secondo atto dell'opera di Puccini. Per usufruire della possibilità di assistere a uno dei due capolavori di Mozart, Le Nozze di Figaro diretto da Sperenza Scappucci con la regia Elena Barbalich e il Don Giovanni diretto da Daniele Rusioni e firmato da Michele Placido, sarà necessario presentarsi alla biglietteria del Teatro dal primo al 28 febbraio con il ticket del 18 gennaio o il relativo tagliando di abbonamento.

"La possibilità di assistere gratuitamente a una delle opere più conosciute di Mozart - si legge in una nota del Regio - è il modo migliore per dimostrare l'attenzione nei confronti del nostro affezionato pubblico. Altri teatri - ricorda ancora l'ente - in casi analoghi non hanno ritenuto fosse opportuna alcuna forma di compensazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente al Regio, aperta un’inchiesta per lesioni

TorinoToday è in caricamento