menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Musei, Guido Curto è il nuovo direttore di Palazzo Madama

Critico d'arte raffinato e competente, Curto è già stato direttore del Museo Egizio e dell'Accademia Albertina di Torino

Palazzo Madama ha un nuovo direttore. Nominato ieri in serata dal consiglio direttivo della Fondazione Torino Musei, Guido Curto va a prendere il posto di Enrica Pagella, direttrice del Polo Reale di Torino dall'agosto del 2015. Curto - 61 anni il prossimo maggio, figlio dell'egittologo Silvio Curto, critico d'arte e giornalista - è stato precedentemente direttore della prestigiosa Accademia Albertina e per vent'anni del Museo Egizio.

Ha iniziato la sua carriera insegnando storia dell'arte al cittadino Liceo D'Azeglio per poi, prima di tornare nel capoluogo sabaudo, coprire il ruolo di docente presso le accademie d'arte di Carrara e Palermo. Curatore raffinato e critico competente e acuto, Curto sembra proprio essere la persona giusta per dirigere uno dei più importanti luoghi d'arte della città.  

In merito alla nuova nomina ha espresso soddisfazione Luca Cassiani, presidente della Commissione Cultura del Comune di Torino: "Si tratta di un’ottima scelta: un esponente autorevole del mondo culturale e accademico torinese, un critico serio, esperto e competente - ha commentato -. Sono certo che sotto la sua guida Palazzo Madama si confermerà un polo d’eccellenza del nostro sistema museale, sede di importanti mostre e attività temporanee, valorizzando ancor di più la propria collezione e intensificando le attività rivolte ai cittadini e agli studenti”. 

Il nuovo direttore di Palazzo Madama arriva proprio in concomitanza dell'inaugurazione della mostra "Da Poussin agli impressionisti". Dal l'11 marzo al 4 luglio sarà infatti possibile visitare una straordinaria selezione di oltre 70 opere provenienti dalle collezioni del prestigioso Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo: una grande esposizione che getta uno sguardo sulla storia della pittura francese tra il 1600 e il 1800 come da tempo non succedeva in Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento