Festa della Repubblica multietnica in piazza Vittorio Veneto

Il progetto della Festa della Repubblica Multietnica è arrivato alla sua quinta edizione. Nato come un piccolo evento, è via via cresciuto sia nei contenuti sia nella partecipazione.

La parte organizzativa della festa è fondamentale per le varie persone e realtà al fine di incontrarsi e conoscersi, imparare a condividere idee, proposte e difficoltà, cercando soluzioni comuni. Ed è proprio questo lo spirito di Convergenza delle Culture: la ricerca degli aspetti comuni tra persone di provenienze e culture diverse, la scoperta dell'altro, la condivisione, la solidarietà, la reciprocità (ognuno ha qualcosa da dare a qualcun altro, affinché questo a sua volta possa dare ad altri ancora).

Possiamo quindi affermare che uno degli scopi della festa è la creazione di una rete, o meglio ancora di una comunità, di persone con legami che possano andare oltre la festa stessa, sostenendosi e lottando per i diritti di tutti, indipendentemente dalla cultura di appartenenza, appoggiandosi nelle reciproche iniziative. Con un unico obiettivo: una società libera da sentimenti, pensieri e atti discriminatori e violenti.

La Repubblica dovrebbe essere davvero la "cosa di tutti": tutti coloro che ci vivono devono poterla "coltivare" con i propri semi, ovvero con le proprie speranze, aspirazioni, idee e credenze, con il proprio lavoro e impegno, per raccoglierne i frutti nel futuro. L'esclusione e la solitudine, due grandi malattie della nostra società, vanno combattute coltivando semi diversi, che persone provenienti da altri paesi non consumisti come il nostro ancora possiedono e possono donare, così come hanno "semi" da spargere molte persone che magari rimangono nell'ombra e non pensano di avere voce in capitolo. La natura ci insegna da sempre che "mischiarsi" significa migliorare, diventare più forti, avere più strumenti per affrontare le difficoltà. L'immigrazione non è un problema di ordine pubblico, non è una minaccia, è una necessità e un'opportunità, così come lo è stato sempre nella storia dell'umanità. La società multietnica e multiculturale è già il nostro presente, noi vogliamo renderlo palese in piazza, in un momento di allegria e condivisione.

Augurandoci che vicende tragiche dell'anno appena passato quali i naufragi nel Mediterraneo, la situazione di Lampedusa, le condizioni nei CIE, solo per citarne alcune, possano in futuro non accadere più, ci proponiamo di promuovere:

  • lo sradicamento di ogni forma di razzismo e violenza
  • la libertà di circolazione e di soggiorno per tutti
  • il diritto di cittadinanza per chi nasce in Italia
  • l'abolizione delle leggi discriminatorie Turco-Napolitano, Bossi-Fini e Pacchetto Sicurezza
  • la chiusura e abolizione dei CIE (Centri di Identificazione ed Espulsione)
  • la denuncia dello sfruttamento del lavoro degli immigrati e di tutte le persone sfruttate e deboli
  • la parità di diritti e di doveri per chiunque a prescindere dal paese di origine, lingua, religione, ideologia politica, ceto sociale, reddito, interessi, aspirazioni e orientamento sessuale.

Accogliamo diversità, spargiamo ricchezza!

Qui di seguito il programma della giornata. Aggiornamenti sul sito www.repubblicamultietnica.it.

10:00 - Presentazione della giornata e Letture

11:30 - Danze tradizionali arabe (Trame di Carignano)

12:00 - Presentazione libro "Venute da lontano" (NEOS edizioni)

12:30 - World music (Dj Isarò)

13:30 - Canti tradizionali della Romania (Associazioni Romania Piemonte e Telente romene)

14:00 - Balli tradizionali del Perù (Ass. Wanka)

14:30 - Spettacolo di Capoeira (Centro cultural Senzala de capoeira)

15:00 - Balli tradizionali del Perù (ASDC Perù)

15:30 - Balli tradizionali delle Filippine (ACFIL Piemonte)

16:00 - Laboratorio di danze orientali (Trame di Carignano)

16:30 - Presentazione libro "Torino è Casablanca" (E. Maspoli)

17:00 - Danza del ventre (Araba Fenice)
- Ragazzi di via Agliè

18:00 - Balli tradizionali del Perù (Perù Arte e Cultura)

18:30 - Balli tradizionali della Romania (Gruppo "dagli antenati tramandato")

19:30 - Piero Spina e le Spinette

20:30 - Saluti e chiusura della giornata

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Torna la XXIII° edizione di Luci d'Artista: tutte le novità di quest'anno

    • Gratis
    • dal 30 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Torino
  • A Ivrea il Carnevale è "in vetrina"

    • dal 11 al 28 febbraio 2021
    • vetrine dei negozi
  • Mostra in maschera a Luserna San Giovanni

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • sotto i portici

I più visti

  • Torna la XXIII° edizione di Luci d'Artista: tutte le novità di quest'anno

    • Gratis
    • dal 30 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Torino
  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento