Ponte dell'Immacolata a Torino, boom di presenze nei musei e hotel quasi esauriti

Prese d'assalto anche le montagne olimpiche

Le code di visitatori ai Musei Reali

Pienone nei musei torinesi, ma non solo, nel lungo ponte dell'8 dicembre. Ancora una volta, durante il week-end dell'Immacolata, i luoghi della cultura sono stati presi d'assalto anche se, secondo i dati, il tasso di occupazione di alberghi e hotel è risultato essere al 95% soprattutto grazie a due eventi. Sarebbero stati il match tra Juve e Inter e il grande e doppio concerto (l'ultimo appuntamento stasera lunedì 11 dicembre, ndr) dei Depeche Mode a richiamare infatti, da fuori città, migliaia di presenze. 

Effetto arte

Al museo Egizio, in 4 giorni, i ticket staccati sono stati 22.052, con il massimo dell'affluenza sabato 9, giorno in cui sono stati venduti 7.320 biglietti. In 10.968 si sono recati ai Musei Reali, di cui 4098 a visitare la mostra allestita a Palazzo Chiablese, "Mirò! Sogno e colore". Anche il giorno con il maggior numero di presenze è stato sabato 9 con 2.890 biglietti venduti ai Musei e 1.537 per la mostra dedicata al pittore spagnolo.

Discreto successo anche per la mostra appena inaugurata alla Galleria Sabauda, "Piranesi. La fabbrica dell'utopia". Al Museo dell'Automobile gli ingressi, tra venerdì e domenica, sono stati 4800. Grande affluenza come sempre in occasione di ponti e festività, alla Reggia di Venaria dove in tre giorni i visitatori sono stati 26.611 ingressi in totale, esclusi i passaggi al villaggio "Il Sogno del Natale" allestito nei Giardini. 

Pienone in montagna

Con il via della stagione sciistica, anche sulle montagne olimpiche c'è stata l'invasione di appassionati della neve. Piste e impianti aperti a Bardonecchia e sulla Vialattea con hotel pieni e migliaia di presenze soprattutto dall'estero, in particolare dall'Inghilterra collegata con comodi voli charter all'aeroporto Sandro Pertini di Torino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

  • Normativa anticovid, controlli nelle aree verdi di Torino: sanzionati 16 sportivi

Torna su
TorinoToday è in caricamento