Abbonamento Musei, Alberto Garlandini è il nuovo presidente: subentra al posto di Dino Berardi

La carta "all you can visit" è nata a Torino e in Piemonte nel 1995 e riunisce 450 istituzioni storiche e artistiche

Alberto Garlandini

Alberto Garlandini è il nuovo presidente dell’Associazione Abbonamento Musei. Garlandini subentra al posto di Dino Berardi che lascia l’incarico ricoperto dal 2017. "Abbonamento Musei ha dimostrato - ha dichiarato -, in 25 anni, di essere una rete capace di creare opportunità per le istituzioni che ne fanno parte e per il pubblico che, da sempre, premia un servizio e un’offerta culturale tanto ampia e seria. Con queste premesse sono onorato di presiedere un’associazione che riunisce circa 450 istituzioni, in un territorio ricco di storia, arte, tradizioni, dal Piemonte alla Lombardia alla Valle d’Aosta". 

Un'idea tutta piemontese

Abbonamento Musei è la carta "all you can visit" che dà libero accesso all’offerta culturale di un’intera regione, ogni volta che lo si desidera, 365 giorni l’anno: un’iniziativa unica in Italia, con oltre 200 realtà, fra musei, residenze reali, castelli, giardini e fortezze diffuse sul territorio a beneficio degli abbonati, veri e propri ambasciatori del cultural lifestyle, che mette al centro la cultura e la socialità che la cultura porta con sé. Nato a Torino e in Piemonte nel 1995 e curato dall’Associazione omonima, in più di vent’anni Abbonamento Musei ha raggiunto un grandissimo successo commerciale e di popolarità, coinvolgendo più di 300mila abbonati: il numero degli ingressi l’anno, che nel 2019 ha superato (complessivamente) quota 1.000.000, racconta più di ogni altro dato l’efficacia e la funzione sociale del progetto. Un modello di successo da replicare, che dal 2015 è stato riproposto a Milano e in Lombardia e dal 2019 in Valle d’Aosta, sempre a cura dall’Associazione Abbonamento Musei.

code musei_visitatori_turisti-2

Tanti traguardi raggiunti

“In questi anni Abbonamento Musei - ha dichiarato Simona Ricci, il direttore dell'Associazione Abbonamento Musei - ha raggiunto e superato molti traguardi e la crescita è proseguita, sia a favore delle istituzioni parte attiva dell’Associazione sia del nostro straordinario e affezionato pubblico. Nonostante il periodo complesso, sono convinta che questo andamento potrà proseguire positivamente grazie al nuovo presidente. La sua profonda conoscenza del sistema museale - ha aggiunto -, così come l’esperienza in Italia e all’estero, sono ottime basi su cui appoggiare il nuovo corso di Abbonamento Musei e, insieme, i valori condivisi: penso al ruolo sociale delle istituzioni culturali, così come alla capacità della cultura di fornire strumenti di crescita per i cittadini e per il senso civico di una comunità.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: cosa bisogna fare per avere i codici e vincere fino a 5 milioni

Torna su
TorinoToday è in caricamento