Creativafrica - culture africane

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Il progetto Africoeur e il festival Ottobre Africano Torino propongono per il mese di Ottobre 2015 creativAfrica, un calendario integrato di eventi, incontri e iniziative dedicati alle culture africane.

Gli ambiti creativi scelti per questa prima edizione saranno il Cinema, la Musica, la Letteratura e il Design. I weekend del 17 e del 24 Ottobre saranno inoltre momenti d'incontro con gli eVenti d'Africa.

La tecnica di progettazione in rete e la molteplicità di soggetti hanno permesso di coinvolgere, anche nella fase ideativa, le associazioni e i rappresentanti della diaspora, espressione delle comunità africane della città.

Così nasce creativAfrica, una nuova piattaforma culturale su cui convergono contenuti diversi che raccontano l'Africa attuale e ne fanno emergere le straordinarie ricchezze creative. Uno spazio di riflessione e ideazione dinamico e aperto alle mille sollecitazioni di un continente multiforme.

Il festival si svolgerà dall'1 al 31 Ottobre, con oltre venti appuntamenti tra incontri, concerti, proiezioni, mostre, laboratori e convegni, distribuiti su diverse location cittadine.

Tra gli appuntamenti più attesi della rassegna, l'incontro con l'ex primo ministro congolese e scrittore Henri Lopes, il concerto dell'icona del reggae africano Alpha Blondy ed una retrospettiva curata dal Museo Nazionale del Cinema dedicata al regista mauritano Abderrahmane Sissako.

Un mese di eventi dedicati alle culture africane a Torino, Italy.

Africoeur, è un progetto multidisciplinare dedicato alla valorizzazione delle arti e della creatività dell'Africa. Scaturito dalla collaborazione tra Centro Piemontese di Studi Africani, Museo Nazionale del Cinema, Musica 90 e Più con zero, pone al suo centro di interesse e di promozione le differenti forme artistiche del continente africano.

Ottobre Africano, nato a Parma 13 anni fa su iniziativa di Le Réseau per promuovere un approccio culturale e partecipativo all'immigrazione e all'inclusione, è giunto a Torino nel 2014 grazie alle associazioni Renken, Nakiri e Piemondo portando con la sua prima edizione piemontese eventi letterari, cinematografici, musicali, artistici, incontri pubblici e nelle scuole.

Torna su
TorinoToday è in caricamento