Eventi

Cose da fare gratis nell'estate 2011

Dalla lotta alla noia estiva alle consulenze economiche, ecco cosa si può fare "a costo zero" nella nostra città: sport, risate, concerti, tagli di capelli, musei, biblioteche

Tutto ha un valore, ma non un prezzo. A Torino, molte cose sono gratis. Dalla lotta alla noia estiva alle consulenze economiche, ecco cosa si può fare a costo zero.

SPORT. Oltre ai chilometri di sentieri dei parchi cittadini, diverse aree attrezzate sono a disposizione dei podisti: il Parco Ruffini è il tempio dell'atletica, con pista e attrezzi ginnici, ma anche piste da pattinaggio e da skateboard, e campi da basket, tennis, pallavolo. Inaugurati da poco i campi in Spina 3, davanti all'Environment Park. 10 accessi gratuiti nelle piscine comunali per i possessori di pass 15.

LEGGERE. 17 biblioteche sono sparse per Torino, con migliaia di titoli dai classici alla letteratura contemporanea ai manuali. A cui si aggiungono le biblioteche dipartimentali dell'università, che oltre ad offrire testi per i più raffinati, in alcuni casi sono vere oasi: un esempio è la biblioteca di Scienze Religiose, in Via Verdi, con i suoi tavoli in giardino.

RIDERE. Ogni mercoledì, il Cab41, in Via Carle, fa esibire gli aspiranti comici del laboratorio di cabaret, ingresso libero. Per chi si sentisse particolarmente spiritoso, è gratuita anche la partecipazione al laboratorio. Ritmika, a Moncalieri, ospita comici come i Fichi d'India e Giobbe Covatta.

INFORMARSI. Consulenze commercialistiche gratuite per i giovani che vogliano aprire associazioni o attività imprenditoriali. Prossimo giorno utile per le prenotazioni: venerdì 17 giugno, dalle ore 14.30, dal sito del Comune.

BALLARE. Il 18 giugno apre il Summer Village, nel piazzale dietro il Lingotto: concerti, spettacoli, cabaret, piste da ballo aperte a tutti. Fino al 4 settembre.

IMPARARE. Il Museo Diffuso della Resistenza, in Corso Valdocco, è sempre aperto e ad ingresso gratuito. Un museo interattivo sulla resistenza al nazifascismo, con interviste, fotografie, documenti d'epoca.

TAGLIARSI I CAPELLI. Ebbene, sì: basta recarsi in un'Accademia per parrucchieri, dove giovani promesse dell'hairstyling vi rifaranno il look sotto lo sguardo esperto dei loro insegnanti. A Torino, c'è la scuola di Jean Louis David.


ASCOLTARE. Per quanto riguarda la musica, i festival estivi non mancano: di nuovo Ritmika, quest'anno con nomi come Simone Cristicchi e Francesco Renga. Fuori Tutti, a Settimo Torinese, apre il 6 luglio con Paola Turci. Il Traffic, ormai un classico, quest'anno in Piazza San Carlo, inizia il 7 luglio con la tripletta De Gregori, Donà, Le luci della centrale elettrica. Dal 30 luglio, Colonia Sonora alla Certosa Reale di Collegno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cose da fare gratis nell'estate 2011

TorinoToday è in caricamento