Eventi

Torino, cosa fare a San Giovanni: Portici di Carta, dj set, musei gratis e tanti eventi 'green'

Il Farò quest'anno sarà in streaming

Il tradizionale Farò di San Giovanni

Quest'anno a Torino i festeggiamenti di San Giovanni, Santo patrono della città, tornano a essere in presenza. Dopo un anno e mezzo di restrizioni e il passaggio in zona bianca, Torino si risveglia e torna a vivere e a far vivere ai torinesi, grazie alla cultura e a una ricca programmazione, i suoi spazi all'aperto. Tra il 23 e il 24 giugno però, per consentire lo svolgimento degli eventi negli spazi urbani, saranno necessarie alcune modifiche alla viabilità

Eventi in streaming, dj set e tanti libri

Tanti gli appuntamenti proposti dall'amministrazione, tra tradizione - il 23 giugno torna il Farò in piazza Castello anche se in streaming -, caccia al tesoro ed eventi diffusi sul territorio urbano. Una diretta streaming condotta da Marco Berry di tutte le iniziative - dalla danza verticale al videomapping sulla Mole, direttamente dal Museo del Cinema - fino alla una novità dell'ultim'ora: la serata del 24, si chiuderà in musica, con una performance al Castello del Valentino del dj Gabry Ponte, anch'essa da seguire online. In attesa del 24, in questi giorni a Torino c'è l'anteprima di Portici di Carta con una serie di incontri - fra cui quello interessante al Lingotto con Alessandro Barbero che insieme allo scrittore Giuseppe Culicchia, presenta il suo nuovo romanzo - e passeggiate letterarie mentre nel giorno del Santo patrono, va in scena proprio Portici di Carta, il mercatino del libro più lungo d'Europa che animerà il centro città.

E poi c'è ancora il Torino Jazz Festival in città: per San Giovanni una prima italiana, alle Ogr, davvero speciale. 

Musei gratis

Anche i musei di Torino per San Giovanni si vestono a festa. Nel giorno del Santo patrono i Musei Reali offrono l'ingresso gratuito ai visitatori. Idem il Museo del Risorgimento che propone l'entrata libera e una visita guidata tematica. Ingresso gratis anche a Camera e al Mauto. Nella stessa giornata inoltre, grazie alla collaborazione con il Comune, nell'ambito del calendario studiato ad hoc, a partire dalle ore 15, nei Giardini Reali e in Piazzetta Reale, con transito nella Corte d'Onore, si terrà una sfilata con la presentazione di carrozze ottocentesche. Inoltre alle 16.30, nel Cortile di Palazzo Reale ci sarà un concerto di beneficenza, a cura della Banda Municipale di Torino.

A San Giovanni saranno aperte al pubblico anche diverse sedi museali gestite dalla Direzione regionale Musei Piemonte. Da Villa della Regina sulla collina di Torino al Castello di Racconigi, appena fuori provincia.

San Giovanni 'green'

E poi San Giovanni quest'anno sarà ancora più green del solito. L'assessorato all'Ambiente ha patrocinato le attività del Coordinamento Civico Torino con un ricco calendario di eventi diffusi in tutta la città. Tornei di calcetto, pallavolo e ping pong; merende sinoire, bookcrossing e attività per i più piccoli. San Giovanni super green anche in piazza Borromini dove è in programma una grande festa dalle 16 alle 22 che coinvolgerà adulti e bambini, commercianti, professionisti e residenti in zona.

Dolcezza e solidarietà

In questi giorni poi sarà l'occasione anche per fare del bene: presso la pasticceria Pfatisch di via Sacchi si potrà acquistare il Dolce di San Giovanni, simbolo di solidarietà e rinascita. Rappresenta infatti il cuore di un progetto che si rivolge in particolare a bambini in situazione di disagio e detenuti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, cosa fare a San Giovanni: Portici di Carta, dj set, musei gratis e tanti eventi 'green'

TorinoToday è in caricamento