“La contabilità del diavolo” di Monica Dogliani e Andrea Ronchetti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Montauk casa editrice torinese,

pubblica la prima uscita editoriale dal titolo “La contabilità del diavolo” degli autori Monica Dogliani e Andrea Ronchetti.

Presso alcuni Istituti scolastici a indirizzo grafica e fotografia, ha promosso un progetto di ideazione della copertina del romanzo storico.

Alcuni degli Istituti hanno presentato la propria adesione e stanno operando, attraverso insegnati e allievi, per l’impianto grafico.

L’Istituto titolare della proposta scelta, riceverà dalla casa editrice la somma di euro cinquecento in forma di liberalità, destinata a sostenere i bisogni dell’Istituto.

L’assegno verrà consegnato il giorno della presentazione del romanzo in conferenza stampa.

Perché si è scelto di coinvolgere gli studenti? Per due motivazioni fondamentali:

1. interessare e premiare i giovani per la loro creatività;

2. inserire nel passa parola tra ragazzi e insegnati delle superiori il tema del romanzo, in modo che possa diventare motivo di discussione durante il percorso scolastico educativo, poiché la questione razziale è attuale e sempre lo sarà.

Questo romanzo, scritto a quattro mani dagli autori Monica Dogliani e Andrea Ronchetti, tratta della deportazione nel Lager di Auschwitz di ebrei e detenuti politici, della fuga dei nazisti tramite la famigerata “Via dei ratti” e del ritorno alla vita di chi è sopravvissuto.

Nel mese di luglio, Andrea Rocchetti è scomparso prematuramente a causa di un malore improvviso, accorsogli durante le vacanze ai lidi ferraresi. Questo evento inatteso ha spinto Monica Dogliani a portare comunque avanti la pubblicazione de “La contabilità del diavolo” in ricordo di Andrea e del loro desiderio di continuare a raccontare ai ragazzi, affinché la memoria di quel periodo non finisca nell’oblio.

“La contabilità del diavolo” nasce dalla passione per la Storia dei due autori e in modo particolare per la Seconda guerra mondiale. L’uscita del romanzo è in concomitanza con la conferenza stampa che si terrà agli inizi di gennaio 2016.

Seguirà un ulteriore comunicato stampa di invito alla presentazione, non appena verrà definita la data e il luogo, con diffusione del materiale necessario ad approfondire l’argomento trattato dal romanzo.

Torna su
TorinoToday è in caricamento