Vasco Rossi, la lettera dei fan: "Cambia la scaletta per il concerto di Torino"

Richiesti pezzi che non suona da tempo

Tutto è pronto allo Stadio Olimpico per il doppio concerto di Vasco Rossi. Ma è "giallo" sulla scaletta. Già perché a pochi giorni dalla data zero, che ha visto partire la tournée del rocker di Zocca da Lignano Sabbiadoro, la scaletta potrebbe subire un cambiamento. Non vi è infatti alcuna certezza che le canzoni presentate a Lignano saranno le stesse anche a Torino. Nelle ultime ore infatti, a tenere banco, soprattutto su internet, c'è una polemica nata, senza alcuna intenzione - "non pensavamo di sollevare un tale putiferio" - da una lettera inviata su Youtube a Vasco, da un gruppo di fan che semplicemente gli chiedono di rinnovare la lista di canzoni.

Una richiesta garbata

Inserire cioè "una decina di canzoni che non suona da una vita" e suggerendo l'idea che brani come "Ti taglio la gola", "Una nuova canzone per lei", "Se è vero o no", "Io no", "Dimmelo te", "Brava", "Cosa ti fai", "Anymore", "Domani sì adesso no", meritano una nuova giovinezza. Una richiesta garbata ed educata che però non è stata ben interpretata dal Blasco Fan a Club che accusa i fan di volersi  ergere a "consulenti", sottolineando il fatto che in realtà la lettera in questione è stata scritta da 92 persone e non rappresenta di certo l'opinione generale. "Vasco ai suoi concerti, guarda in faccia migliaia di persone, è lui che decide il messaggio che vuole dare". E sulla pagina del fan club ufficiale di Facebook si leggono lunghi botta e risposta, pieni di frecciatine - "voler fare gli allenatori della nazionale lascia sempre il tempo che trova..." - e piuttosto piccati - "rispettiamo la vostra opinione, è la presunzione che avete che lascia a desiderare". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non sarebbe la prima volta

Dunque venerdì 1 e sabato 2 giugno, solo chi sarà presente al concerto potrà ascoltare con le proprie orecchie le canzoni proposte da Vasco e capire se l'artista deciderà di accontentare o meno i 92 fan che gli hanno scritto. Un caso simile si verificò a Genova nel 2008, dopo la data zero a Roma. Bollicine e Senza parole furono cancellate mentre Vita spericolata fu spostata da metà scaletta alla fine. La vera novità fu però il medley acustico: a Genova divenne l’interludio, senza Vasco sul palco, mentre a Roma fu inserito nel finale, con Vasco e la band a interpretare "Ridere di te", "Toffee", "Brava Giulia", "Dormi dormi" e "Va bene, va bene così".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento