Concerto di beneficenza a favore di Area onlus: Vivaldi e Mozart

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Mercoledì 11 giugno alle 21,00, le eleganti e imponenti volte dell'Aula Magna del Palazzo del Rettorato dell'Università degli Studi di Torino faranno da cornice al concerto benefico del Coro del Bric con l'Orchestra i Musici di Santa Pelagia. Dirige Corrado Margutti. Verranno eseguiti il Gloria di Antonio Vivaldi e pagine di Wolfgang Amadeus Mozart. Il ricavato sarà devoluto (contributo minimo di 30 euro) ad Area onlus.

 

Il Coro del Bric prende il nome dal Bric di Santa Brigida presso cui fu fondato nel 1987 da Ludovica Thaon di Revel e da amici desiderosi di coltivare insieme il gusto della musica. Composto da una cinquantina di elementi propone un repertorio che spazia dall'epoca tardo medioevale alla polifonia rinascimentale, dal Barocco alla liederistica romantica, fino alle composizioni corali del Novecento storico, di carattere sia sacro che popolare, con brani appartenenti a diverse culture. Ha organizzato numerosi concerti benefici nelle maggiori città italiane. Nel 2013 si è esibito in concerto nella basilica di Santo Spirito a Firenze con i Vesprae Solemnes de Confessore di Mozart sotto la direzione del maestro Oleg Caetani.

Il direttore Corrado Margutti, si è diplomato al Conservatorio di Torino in Composizione, Musica Corale e Direzione di Coro, Strumentazione per Banda e Didattica della Musica. È vincitore di una borsa di studio dell'Associazione De Sono (2007/2009). Docente presso il Conservatorio G. F. Ghedini di Cuneo, nell'ambito della composizione ha ottenuto numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali. È direttore artistico del Coro del Bric di Torino, il Coro di Saint Vincent e la Corale Roberto Goitre di Torino. Svolge attività concertistica come cantante solista in Italia e all'estero.

L'Orchestra i Musici di Santa Pelagia è una compagine strumentale e vocale torinese che propone su strumenti originali il repertorio italiano ed europeo del XVII e XVIII secolo. Accanto al repertorio di autori noti nel panorama sei-settecentesco il gruppo si impegna in una costante ricerca di musiche inedite, privilegiando composizioni rare e di grande prestigio artistico come il Ballet du Temple de la Paix di Jean Baptiste Lully, l'Oratorio Santa Pelagia di Alessandro Stradella, la Messa a tre voci per Sua Altezza Reale Carlo Amedeo di Savoia di Maurizio Cazzati e il Te Deum di Francesco Antonio Vallotti.

Per informazioni e prenotazioni: Area onlus 011-837642 - eventi@areato.org e www.areato.org

I più letti
Torna su
TorinoToday è in caricamento