Concerti

Arrivo top secret a Torino, U2 in soggiorno pre-concerto in una villa del pinerolese

Il gruppo dovrebbe soggiornare, come fatto già nel 2010, nella residenza di lusso Villa Doria, alle porte di Pinerolo. Nella giornata di domani dovrebbero cominciare le prove top secret al PalaAlpitour

Manca poco meno di una settimana a uno degli eventi più attesi del 2015: il ritorno sul palco del PalaAlpitour degli U2 in programma per i prossimi 4 e 5 settembre. E in gran segreto, Bono e compagni hanno colto tutti di sorpresa, arrivando a Torino già nella giornata di venerdì, con tanto di 150 componenti dello staff. Secondo indiscrezioni, il gruppo irlandese avrebbe scelto, per trascorrere le pause tra una prova e l'altra, Villa Doria, una residenza di lusso alle porte di Pinerolo, poco lontano dalla stradale per Baudenasca. Un luogo tranquillo, lontano dai riflettori in cui gli U2 avevano già soggiornato nel 2010.

Dopo il week end in campagna - la tenuta di Villa Doria dispone di parchi, campi da tennis, piscina e saloni ottocenteschi - Bono e compagni dovrebbero fare tappa in città e cominciare al PalaAlpitour le prove per il concerto di venerdì e sabato prossimi, blindatissime e dal programma assolutamente top secret. L'unica certezza dovrebbe essere la sistemazione del palco, più raccolto e di struttura circolare in modo tale che il pubblico possa disporsi tutto intorno e vedere il gruppo.

Intanto i fan degli U2 si stanno già organizzando, non soltanto nella speranza di poter strappare qualche autografo dalle stars irlandesi, ma realizzando delle vere e proprie coreografie. La più suggestiva, secondo quanto si apprende dal sito www.u2place.it, il portale dei fan italiani del gruppo, sarà l'AmplyRed, una coreografia realizzata dai fans per amplificare il messaggio trasmesso dagli U2 durante "Where The Streets Have No Name" a supporto della lotta al virus HIV e all'AIDS. I fans coloreranno tribune e spalti del PalaAlpitour mostrando l'immagine di AmplyRed - disponibile sul sito - attraverso lo schermo del proprio smartphone o tablet.

La vendita ufficiale dei ticket è chiusa, ma alcuni siti propongono comunque la vendita di alcuni biglietti a prezzi decisamente astronomici. Attenzione però perchè non è raro, in questi casi, incappare in fregature: secondo quanto riferito dall'organizzazione, molto spesso i tagliandi sono falsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivo top secret a Torino, U2 in soggiorno pre-concerto in una villa del pinerolese
TorinoToday è in caricamento