Martedì, 18 Maggio 2021
Concerti Santa Rita / Corso Sebastopoli, 123

Alicia Keys infiamma l'Isozaki con le sue canzoni e balletti sexy

L'unica data italiana della cantante erede di Whitney Houston ha fatto registrare il tutto esaurito. I fan sono arrivati da ogni parte d'Italia per vedere più di un semplice concerto, un vero e proprio spettacolo

Uno show dall'allestimento minimale ma di grande impatto, che ha trasformato per una sera il Palaolimpico Isozaki in un raffinato club dalle atmosfere newyorkesi: è il 'Set the world on fire Tour' di Alicia Keys, a Torino per l'unica data italiana.

Anche se lo show è sempre arricchito da schermi, proiezioni e giochi di luci, protagonista assoluta è la voce dalle straordinarie sfumature soul della cantante di Harlem, considerata da molti l'erede di Whitney Houston. Del resto le premesse ci sono tutte, se a trent'anni Keys ha già ottenuto un successo planetario.

Nello show di Torino alterna canzoni eseguite in versione acustica, al pianoforte o all'hammond, come la romantica 'You don't know my namé e 'Brand new me', a performance da pop star per i pezzi più ritmati del suo repertorio R&B. 'No one' e 'Unbreakable' sono accompagnate da movenze sexy e dai ballerini che, in abito scuro, ricordano i passi di Michael Jackson.

L'inizio è un omaggio alla sua New York, sulle note di 'Empire State of mind', con un volo spettacolare, proiettato sul megaschermo che copre interamente il palco, in grado di trasportare il pubblico nel cielo di Manhattan, fra i grattacieli della Grande Mela, fino ad approdare a Harlem. Ma poi la magia la fa la sua voce, supportata da due vocalist eccezionali e dalla band di sei elementi. Il tripudio arriva con 'Fallin'', che infiamma il pubblico torinese e con 'Karma' l'unico pezzo che scatena gli spettatori in un ballo che è quasi un reggaeton. Il finale è emozionante, con 'If I ain't got you' e il bis di 'No One' al pianoforte, in una romantica atmosfera di luci blu.

La platea dell'Isozaki è l'altro spettacolo della serata, chic come la protagonista del concerto: tante ragazze intorno ai 20-25 anni, che si ispirano alla cantante newyorkese anche nello stile, con i tacchi alti, l'abito elegante e i capelli freschi di brush. Alcune sono accompagnate dai fidanzati, come Maria Grazia e Marta, arrivate da Varese dopo aver ricevuto in regalo il biglietto d'ingresso. C'è anche chi fa da autista a figlie e nipoti, come un distinto signore milanese attorniato da un gruppo di tre biondissime e scatenate ragazze, 19, 15 e 11 anni. E' la più giovane a raccontare di aver ereditato dalla mamma la passione per Whitney Houston: "Alicia me la ricorda", dice emozionata.

Ma ci sono anche presenze più eccentriche, come gli appassionati di hip-hop, che arrivano al palazzetto dello sport con le spalle tatuate scoperte e le canotte dei campioni dell'NBA. 'Rade', 29 anni, di Cuneo, segue la cantante dal disco d'esordio, 'Songs in A Minor' e conosce tutte le sue canzoni a memoria. "Mi ha appassionato la sua provenienza, da un quartiere popolare come Harlem - spiega - che le ha trasmesso tutta la sonorità soul di monumenti della musica, come James Brown".

La prossima data del tour sarà il 21 giugno a Monaco, dove la aspetta già il tutto esaurito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alicia Keys infiamma l'Isozaki con le sue canzoni e balletti sexy

TorinoToday è in caricamento