Concerti Centro

Per 10 giorni gli spettacoli (e la parata) invaderanno Torino: eventi e artisti del Fringe Festival 2021

Appuntamenti in tutta la città. Nel cartellone, anche libri e uno psicoaperitivo

L'idea sottesa da sempre al Fringe Festival è che il pubblico inciampi nello spettacolo dal vivo, come se lo spettacolo andasse dal pubblico, per stuzzicarlo. Così accadrà nei prossimi giorni: il Fringe Festival 2021 verrà distribuito su un’intera città, dal suo cuore, la Mole Antonelliana, a corso Belgio, fino a corso Galileo Ferraris. In programma tanti spettacoli con un cartellone di artisti di livello nazionale e internazionale selezionato da sei direttori artistici.

“Da giovedì 2 a domenica 12 settembre il Torino Fringe Festival torna nella nostra Torino, con il grande desiderio d'incontrare il pubblico dal vivo, sempre più consapevole del suo alto valore” afferma la presidente del Fringe, Cecilia Bozzolini, che è anche una dei direttori artistici del Fringe insieme a Lia Tomatis, Pierpaolo Congiu, Michele Guaraldo, Valentina Volpatto e Costanza Frola. Il festival, ancora una volta, punta su un programma variegato, che spazia dalla commedia a linguaggi più contemporanei e visual delle perfomance site specific, per una proposta multidisciplinare e diversificata che arrivi a tutti.
  
Tema dell’edizione 2021 è “Space&Time". “Sarà un format nuovo, che rispetta però l'identità che abbiamo costruito in questi nove anni di attività: un grandissimo spettacolo dal vivo capace di reinventare, immaginare ed esplorare lo spazio e il tempo della città” afferma Bozzolini. La performance dal vivo e? il cardine attorno al quale viene creata l’iniziativa, sfruttando appieno tutti gli strumenti offerti dai diversi settori culturali. Il punto di forza e? la capacità di convogliare diverse discipline artistiche in un unico obiettivo comune: valorizzare la performance live, utilizzando la multidisciplinarietà come strumento per parlare a pubblici diversi.

Il programma dei 10 giorni di eventi

“Scorrendo il cartellone passeremo da spettacoli che parlano di autismo, ad altri che ci parlano di infanzia violata, diversi spettacoli e diversi saranno i punti di vista intorno alla condizione della donna in varie parti del mondo, altri ricorderanno i fatti di Genova nel ventennale o ci ricorderanno della fuga di un re che abbandonò il suo popolo, seguiremo una geisha che ci mostrerà i segreti della cerimonia del tè, e un dj ci racconterà la strana maledizione del Club 27. In comune la grande attenzione verso il pubblico e al rapporto unico che ogni sera, magicamente, si rinnova all'alzarsi del sipario e all'accendersi delle luci” anticipa Bozzolini. Torna anche la parata, organizzata in collaborazione con Somewhere e l'Orchestra Terra Madre di Slow Food, sabato 4 e sabato 11 settembre: nel 2021 a tema musicale, la parata toccherà con il suo bus i luoghi simbolo di Torino, dal centro alle periferie. Nel cartellone, anche libri e uno psicoaperitivo (il programma completo su www.tofringe.it). 

  
   
 
 
 
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per 10 giorni gli spettacoli (e la parata) invaderanno Torino: eventi e artisti del Fringe Festival 2021

TorinoToday è in caricamento