Torna l'appuntamento con "La classica di Pinerolo"

  • Dove
    Corso Torino
    Pinerolo
  • Quando
    Dal 27/09/2015 al 27/09/2015
    Dalle 8
  • Prezzo
    Da 8 a 15 euro
  • Altre Informazioni

Dopo l’ottimo successo ottenuto dalla prima edizione ed i lusinghieri riscontri avuti tra i partecipanti, l’ultimo fine settimana del mese di settembre Pinerolo tornerà ad ospitare il ciclismo d’epoca, con l’edizione 2015 de La Classica di Pinerolo.

Riconfermata la formula che prevede anche quest’anno 2 percorsi base, uno di breve lunghezza denominato Percorso Romantico destinato alle biciclette non da corsa ed ai ciclisti poco allenati ed uno medio/lungo chiamato Percorso Sportivo, destinato ai partecipanti più allenati.
Entrambe i percorsi saranno completamente pianeggianti ed andranno a toccare alcuni dei luoghi più suggestivi del Pinerolese, tra castelli, abbazie, vigne, frutteti e parchi naturali.
In coda a questi percorsi, solo i partecipanti che lo desiderano e comunque dotati di bici adeguata, avranno la possibilità di agganciare una vera e propria estensione del percorso che pur non prevedendo un chilometraggio aggiuntivo particolarmente lungo (15 i km in più), porterà i ciclisti più audaci ad affrontare salite anche piuttosto impegnative. Non a caso a questa estensione è stato dato il nome di Variante del Grimpeur.

Con La Classica di Pinerolo, queste terre tornano ad ospitare il ciclismo eroico che vuole riproporre le gesta dei grandi corridori del passato che in tutte le epoche hanno frequentato questi luoghi dove peraltro spesso si sono scritte pagine epiche del ciclismo. Tutti ricordano le gesta del grande Fausto Coppi che nella tappa Cuneo-Pinerolo del Giro d’Italia 1949, rilegò ad oltre 12 minuti di ritardo grandi corridori come Gino Bartali ed Alfredo Martini. Molti meno ricordano invece grandi campioni del passato che nativi di queste zone hanno gareggiato e vinto nelle principali corse dei primi decenni del ‘900: gente come Francesco Camusso (vincitore del Giro d’Italia 1931, anno in cui tra l'altro veniva introdotta per la prima volta la Maglia Rosa) e di numerose tappe al Tour de France, o come i fratelli Bartolomeo e Pietro Aimo (vincitori di numerose tappe al Giro d’Italia e di altre importanti corse tra gli anni ’10 e ’30), ed ancora Luigi Barral corridore nativo della Val Chisone ma assolutamente sconosciuto ai più, che nel 1932 si impose al Tour de France nella categoria dei corridori “isolati” e giunse 9° nella classifica assoluta (“l’isolato” era un corridore non legato ad una casa ciclistica né a una squadra nazionale che correva senza tecnici, meccanici, massaggiatori); eccellente scalatore si mise in mostra per anni nelle grandi corse dell’epoca ed ancora nel Giro del ‘37 rivaleggiava con Gino Bartali nella classifica riservata ai Gran Premi della Montagna.

La Classica di Pinerolo si svolgerà domenica 27 Settembre, ma già nel giorno precedente (Sabato 26 Settembre) è previsto un prologo molto particolare. Gli iscritti avranno infatti la possibilità di partecipare anche ad una prova di regolarità a cronometro denominata " Crono Senza Tempo" che porterà i partecipanti a misurarsi lungo i viali sterrati del centro città, dove un tempo avvenivano il passaggio e gli arrivi dei corridori nelle corse ciclistiche dagli anni '30 agli anni '50.

Le iscrizioni alla manifestazione sono già aperte tramite il sito internet www.laclassicadipinerolo.com .Da Martedì 8 Settembre sarà possibile iscriversi anche direttamente presso la sede della Pro Pinerolo (Piazza Vittorio Veneto 8, orario martedì, giovedì e venerdì 16/18, mercoledì 9,30/11,30). In occasione della manifestazione sono inoltre previsti in area partenza/arrivo della manifestazione eventi collaterali con musica vintage, esposizioni di auto, moto e bici d’epoca, mercatino dedicato al ciclismo vintage. La manifestazione lo scorso anno si era contraddistinta per un clima festoso, con zero agonismo ma tanta goliardia e tanto divertimento. Quest’anno gli organizzatori vogliono replicare facendo crescere il numero dei partecipanti. Insomma, ciclismo eroico in salsa piemontese.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Caravaggio ai Musei Reali: da Roma arriva il San Giovanni Battista

    • dal 25 febbraio al 30 maggio 2021
    • Galleria Sabauda
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento