rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Eventi

Con "Cinemastro" si da voce ai più giovani e promettenti cineasti italiani

Sul canale social, "La vasca dei pesci tv", il regista pugliese Giuseppe Sciarra intervista otto colleghi del nostro cinema coi riflettori puntati.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

"Cinemastro" è una dichiarazione di intenti sin dal titolo e vuole essere un luogo di confronto con giovani autori di cinema nostrano. Ad accompagnarci in questa avventura di otto puntate prodotta da gaiaitaliapuntocom edizioni e in onda da mercoledì 6 aprile alle 21sul canale social di facebook e youtube di "La vasca dei pesci tv", il regista pugliese Giuseppe Sciarra, il quale ha all'attivo molti cortometraggi (Venere è un ragazzo, Santità, Ikos) e alcuni documentari realizzati con il filmmaker Andrea Natale (S.O.S Sold Out?) Le interviste che Sciarra farà ad alcuni suoi colleghi e colleghe hanno come obiettivo quello di far conoscere non solo il cinema giovane del nostro paese ma anche il lavoro che c'è dietro la realizzazione di opere filmiche di cineasti spesso indipendenti, i quali in certi casi si trovano a dover affrontare alcune difficoltà nel portare avanti i loro progetti, in altri fanno quello che è l'iter affrontato dai giovani autori prima di arrivare al primo lungometraggio o che sono già pronti ad affrontare la prova del secondo lungometraggio. Raccontarsi a un collega o una collega e instaurare un dialogo con chi vive le medesime esperienze come regista ed è un modo per Giuseppe Sciarra e gaiaitaliapuntocom edizioni di permettere ai filmmaker di guardarsi allo specchio, esprimendosi liberamente sul proprio lavoro e le proprie aspirazioni in un paese in cui giovani devono essere il futuro e a cui bisognerebbe dare sempre più voce e spazio. Le registe e i registi coinvolti da Sciarra in "Cinemastro" sono tutti in ascesa e pieni di talento: Tony Annunziata, Marco Renda, Adriano Losacco, Gaia Siria Meloni, Chiara Rapisarda, Linda Parente, Mohamed Hossameldin, Giulia Grandinetti. Autori e autrici che parlano al presente e stanno svecchiando il cinema italiano con grinta, intelligenza e tanta passione per la settima arte - che di questi tempi è più necessaria che mai per affrontare la realtà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con "Cinemastro" si da voce ai più giovani e promettenti cineasti italiani

TorinoToday è in caricamento