rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cinema

Al via il Torino Film Festival, anche sul maxi schermo in centro

Una 35ma edizione all'insegna del risparmio

Sta per prendere il via la 35° edizione del Torino Film Festival. Venerdì 24 novembre, alle 20.15 è in programma infatti la cerimonia di inaugurazione alla Mole Antonelliana che verrà proiettata sulla facciata del Teatro Scribe, dalle telecamere della Rai, in diretta. Schermo che resterà per tutta la durata del festival e trasmetterà i contenuti relativi alla rassegna.

Un TFF più parsimonioso 

In questo modo i torinesi saranno resi partecipi dell'evento e si ovvierà alla minore disponibilità di posti a disposizione del pubblico per seguire la kermesse. Dopo dieci anni è arrivata quest'anno infatti la decisione di abbandonare gli spazi del Lingotto per tornare al Museo del Cinema. Un festival, com'è noto all'insegna del risparmio. I torinesi infatti non vedranno più in piazza Castello, come tradizione, le letterone rosse, simbolo del logo. Costano troppo e in questo modo si risparmieranno 15mila euro.  

Un'ospite speciale 

Un po' di numeri di questo TFF: 134 lungometraggi, 10 mediometraggi, 25 cortometraggi. Otto giorni per la proiezione di 168 film, tra anteprime e grandi classici, selezionati da Emanuela Martini, Direttore del Festival, e dai suoi collaboratori, a partire da una rosa di oltre 4000. E, mettendo da parte le polemiche di questi ultimi giorni sulle molestie sessuali, Asia Argento come "guest director", cioè come regista ospite. 

Le anteprime 

A dare il via al TFF,  "Ricomincio da me" di Richard Loncraine in anteprima mondiale e molte altre novità "The Disaster Artist" di James Franco, "The Florida Project" di Sean Baker e "Un Beau soleil interieur" di Claire Denis. Tra gli italiani, spicca l’anteprima di "Smetto quando voglio – Ad honorem e Amori che non sanno stare al mondo" di Francesca Comencini. 

La retrospettiva di questa edizione sarà dedicata al grande Brian De Palma, con tutta l’opera del regista presentata, con anche i corti e i videoclip sottotitolati, per la prima volta integralmente in Italia. Per l'occasione il compositore Pino Donaggio, collaboratore di De Palma in Carrie, Vestito per uccidere, Blow Out, Omicidio a luci rosse, Raising Cain e Passion, riceverà un premio alla carriera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via il Torino Film Festival, anche sul maxi schermo in centro

TorinoToday è in caricamento