menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Reggia di Venaria, uno dei set del film

La Reggia di Venaria, uno dei set del film

Dalla Reggia di Venaria a Palazzo Reale: le residenze sabaude nel film "Il sogno del califfo"

Il regista Ben Barka è stato conquistato dalle affascinanti architetture del capoluogo sabaudo, dopo aver effettuato sopralluoghi in tutta Europa

"Il sogno del califfo" è il film diretto dal regista marocchino Souheil Ben Barka girato in queste settimane a Torino. A far da scenografia alla peliccola  dove sono impegnati Giancarlo Giannini, Marco Bocci, Carolina Crescentini, Massimo Ghini e Rodolfo Sancho, alcune tra le più importanti residenze sabaude. Sullo sfondo del kolossal, ambientato a fine 700, la Palazzina di Caccia di Stupinigi, Villa Cimena a San Raffaele, la Reggia di Venaria e Palazzo Reale, dove il 7 marzo è stato girato l'ultimo ciak relativo a Torino e provincia.

Oggi invece, ci saranno le ultime riprese nella Regione. Ben Barka aveva da tempo aveva in mente di dar vita a una vera e propria "spy story in costume d'epoca" e la sua scelta per le riprese si è orientata su Torino, dopo aver effettuato per tre anni, sopralluoghi in tutte le residenze storiche d'Europa. Conquistato dall'architettura sabauda e dalla città, il regista non ha più avuto dubbi e ha dato il via alle riprese.

Prodotto da Flat Parioli e Jal's Production, "Il sogno del califfo" uscirà nel 2018: la storia narra le avventure di Domingo Badia, interpretato da Sancho, ufficiale dell'esercito spagnolo che operò in Marocco come agente segreto. Sarà invece Carolina Crescentini a impersonare Lady Hester Stanhope, la dama inglese, esploratrice e appassionata del mondo arabo, sua innamorata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento