Torino e i suoi eventi approdano alla 76ma Mostra del Cinema di Venezia

Film Commission, il Comune e il Museo del Cinema presenteranno "Torino Città del 2020"

Torino e i suoi eventi approdano in laguna. Come ogni anno la Film Commission Torino Piemonte sarà presente alla 76ma edizione della kermesse cinematografica veneziana in corso e domani, sabato 31 agosto, presenterà insieme alla Città di Torino e al Museo Nazionale del Cinema, "Torino Città del 2020". Un complesso di iniziative che animeranno il capoluogo sabaudo per un anno intero, a partire dal prossimo novembre.

Torino in chiave cinematografica

Un progetto già annunciato all'ultimo Festival di Cannes la scorsa primavera, che verrà reso noto agli operatori del settore e alla stampa, a margine di un evento in programma al Lido. Il tutto anche per celebrare un anniversario importante. A vent’anni dall’apertura del Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana e dalla nascita di Film Commission Torino Piemonte infatti, verranno raccontate le attività, le rassegne e i festival che celebreranno la città della Mole in chiave cinematografica. 

Il carcere in realtà virtuale

Ma non finisce qui per Film Commission Torino Piemonte che a Venezia sarà presente anche al Venice Virtual Reality, grazie alla partecipazione di "Vr Free" di Milad Tangshir, in concorso al festival dal 28 agosto al 7 settembre, nella sezione lineare (linear competition) sull'Isola del Lazzaretto Vecchio. Un'esplorazione immersiva negli spazi della detenzione, girato all'interno del carcere torinese. Prodotto da Valentina Noya e Associazione Museo Nazionale del Cinema e realizzato con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte - grazie al bando Under35 Digital Video Contest – Vr Free è l'unico film italiano selezionato nell’ambito di Venice Virtual Reality.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma al Lido, in Venezia Classici, in questi giorni, è da segnalare anche la presenza di due autori piemontesi: Simone Scafidi con “Fulci for Fake”  che sarà proiettato martedì 3 settembre, e Steve Della Casa con  “Boia, maschere e segreti" in programma giovedì 5 settembre. Una pellicola che mette in scena l’horror italiano degli anni Sessanta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • La corsa al mare dei turisti torinesi finisce col litigio con i vicini, poi sono costretti a tornare a casa

  • Scontro tra moto e auto all'incrocio: militare dell'esercito morto sul colpo

  • Trovato il cadavere Vincenzo (per tutti Franco) in riva al fiume: probabile suicidio

  • Quarantena e fai da te: come tagliarsi (da sole/i) i capelli a casa

Torna su
TorinoToday è in caricamento