rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cinema Centro / Via Montebello

Carlo Verdone sotto la Mole: "Torino, una delle città che amo di più"

Stasera, giovedì 11 gennaio, sarà al Reposi per l'anteprima di "Benedetta follia"

Carlo Verdone sceglie di nuovo Torino e presenta questa sera, giovedì 11 gennaio, al cinema Reposi, "Benedetta follia", il film che celebra 40 anni di carriera. Il tour di promozione dell'attore romano si ferma dunque anche sotto la Mole Antonelliana e per l'occasione non rimarca di sottolineare come la città nel 1978, lo tenne a battesimo.

"Torino, una delle città che amo di più"

Fu nel capoluogo piemontese che nacque infatti "Non stop", un programma televisivo di intrattenimento di Enzo Trapani a cui Verdone prese parte e che lanciò anche molti altri cabarettisti esordienti, quali Massimo Troisi, Lello Arena, Zuzzurro e Gaspare e i Gatti di vicolo Miracoli. "Torino mi piace tutta - ha dichiarato al Museo del Cinema in occasione dell'incontro con i media -, mi piace la sua eleganza, il centro storico, via Lagrange...Dal 78 ad oggi poi è molto cambiata ed è una delle città che amo di più". (QUI IL VIDEO)

In sala con i torinesi 

E questa sera in sala al Reposi, alle 20, insieme a una parte del suo cast - in primis la protagonista femminile Ilenia Pastorelli - e al produttore Luigi De Laurentiis, Verdone sarà presente per la prima del film. Una pellicola in cui viene esplorata la solitudine di un uomo, Guglielmo, ai tempi odierni, in cui tutto va veloce e dove internet ormai gestisce non solo la quotidianità ma anche le vite amorose di ciascuno.

In "Benedetta follia" spicca la figura femminile: " Nel film viene fuori uno spaccato di donne divertenti - ha raccontato Verdone - ma anche di una certa sostanza. Un caleidoscopio femminile, di figure folli ma anche buone. Un lavoro che spiazzerà per la molteplicità di momenti intimi, di poesia e di amore. Con un finale - assicura - che vuole essere una mia carezza al pubblico e che appagherà".

"Basta con la caccia alle streghe"

E a proposito del tema delle molestie, tanto dibattuto ultimamente dai media, qual è l'opinione di Carlo Verdone? "Francamente non se ne può più di questa storia - ha commentato l'attore -. È giusto che il marcio sia venuto fuori, per carità, servirà a far stare a posto molte persone e la lezione credo sia stata imparata. Ma non è giusto andare avanti all'infinito con questa caccia alle streghe - precisa - e magari rovinare la carriera di tanti artisti. Insomma, si deve denunciare ma subito e non dopo vent'anni. E soprattutto alle forze dell'ordine, non sui social".

Pranzo al Consorzio

Nel primo pomeriggio Carlo Verdone ha pubblicato sul suo profilo Facebook una foto che lo ritrae insieme a Ilenia Pastorelli all'esterno del ristorante Consorzio, in via Monte di Pietà. "Siamo a Torino per la prima del nostro film. Stasera saluto in sala al cinema Reposi. Un abbraccio da me ed Ilenia" scrive il regista e attore romano, che l'anno scorso fece confusione tra piazza San Carlo e piazza Carignano.

Ecco la foto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlo Verdone sotto la Mole: "Torino, una delle città che amo di più"

TorinoToday è in caricamento