Il Castello di Dracula di cioccolato, beneficenza al Borgo Medievale

La Band degli Orsi è una onlus genovese che lavora per garantire accoglienza e ospitalità alle famiglie dei bambini ricoverati all’Ospedale Gaslini di Genova. E da diversi anni può contare anche sulla costruttiva collaborazione di un gruppo di pasticceri e cioccolatieri piemontesi e liguri il cui talento e fantasia danno vita a iniziative di grande richiamo che uniscono dolcezza e solidarietà.

Quattro moschettieri, che rispondono ai nomi di Gianfranco Rosso (Torino, Pasticceria “Capitano Rosso”); Antonio Le Rose (Genova, “Il Tempio del Cioccolato”); Blandino Gusella (Buttigliera Alta, Pasticceria Gusella); e Franco Rossetto (Pinerolo, Pasticceria “Dolce Idea”) e non sono certo nuovi alle grandi sfide.

Nel 2015 hanno costruito un presepe napoletano tutto di cioccolato, di oltre cento chili. Nel 2016 la loro Arca di Noè, circa 250 chilogrammi di cioccolato, ha attratto migliaia di visitatori ad ammirare gli artigiani che la costruivano nella spettacolare Sala dei Delfini dell’Acquario di Genova. L’Arca è stata anche portata in piazza San Pietro, per essere presentata al Papa e riceverne la benedizione prima di raggiungere la sua destinazione, la sede di Palidoro (Roma) dell’Ospedale Bambin Gesù.

Il 2017 porta un altro progetto in grande stile. I disegni sono già pronti e il risultato sarà un castello inerpicato su una rupe, in mezzo alle nuvole. E non un castello qualsiasi, ma il Castello di Dracula - completo di rupe, nuvole e personaggi, s’intende. I cioccolatieri-architetti lo costruiranno fra il 10 e il 12 novembre e la sede, quanto mai appropriata, sarà la sala San Giorgio al Borgo Medievale del Valentino di Torino.

Il pubblico potrà accedere liberamente per ammirare i cioccolatieri al lavoro, ma anche per dare un contributo concreto. Ad esempio, potrà acquistare le tavolette di cioccolato a tema che saranno poste in vendita per l’occasione e il cui ricavato sarà devoluto all’accoglienza delle famiglie dei piccoli pazienti dell’ospedale infantile. Come già era accaduto per l’Arca, il progetto coinvolgerà anche pasticceri e cioccolatieri da ogni parte d’Italia, che doneranno dei soggetti di cioccolato: l’anno passato si era trattato di animali per l’Arca, per questa occasione saranno angeli, diavoletti e altre creature – che saranno a loro volta vendute per devolverne il ricavato alla causa.

Dopo la tre giorni torinese, che prevede anche varie iniziative collaterali attualmente in fase di definizione, il Castello sarà esposto presso il Palazzo della Regione di Genova e infine donato al Gaslini. Collabora all’iniziativa anche la Nazionale Italiana Dell'Amicizia. La onlus parteciperà con un banchetto informativo e con i suoi volontari vestiti da supereroi e principesse. Per la durata della manifestazione ogni giorno verrà proposto lo spettacolo musicale Mary Poppins, i supereroi e le principesse.

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di Regione Piemonte, Regione Liguria, Comune di Torino, Camera di Commercio di Torino e CNA. La realizzazione de “Il Castello di Dracula” è resa possibile dal sostegno di aziende e partner che forniranno materie prime e attrezzature. Quelli ufficialmente confermati alla data odierna sono Italmill, Modecor, Cartotecnica San Giorgio, Ovens, Pomati, AbaYachting, Girolamo Luxardo, Vacchetti, Linea Verde Viaggi. Media partner Pasticceria Internazionale, Piemonte Mese, Associazione Pièce.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

I più visti

  • Torna la XXIII° edizione di Luci d'Artista: tutte le novità di quest'anno

    • Gratis
    • dal 30 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Torino
  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento