"Camille", performance teatrale di Astra Lanz al Manifesto Blanco

In una prospettiva sinergica che mescola arte, teatro e vita, Manifiesto Blanco propone nei suoi spazi, giovedì 7 febbraio alle 21, in anteprima assoluta a Milano, la performance teatrale Camille - ideata ed interpretata da Astra Lanz, con musiche dal vivo di Pitti Caspani e le coreografie di Natasha Mordovkina - tratta dalle lettere scritte dalla scultrice francese Camille Claudel (1864-1943), prima e durante l’internamento in manicomio dove ha trascorso gli ultimi trent’anni della sua vita.

Questo epistolario rappresenta un viaggio non tanto nella sua storia quanto nel suo mondo interiore attraverso le sue passioni, i confitti, le modalità di reagire alla vita. La selezione in sequenza della corrispondenza procede per associazioni, il gesto fisico che consegue alla parola sorge da sé nell’interprete, il medesimo che si scorge in alcune sculture della Claudel, quasi fossero fonti indirette - e sullo sfondo - della ricerca estetica dell’attrice.

Camille offre agli spettatori di partecipare a questa “possibilità espressiva” totale, un’interpretazione teatrale che connette il modellare, quindi l’arte plastica, alla danza e alla recitazione, nonché alla musica dal vivo. L’interpretazione di Astra, il suo muoversi nello spazio tra frammenti terrosi e lacerti di tessuti di lino, seguendo e facendosi carezzare dal fascino sonoro delle composizioni musicali e plasmando la materia argillosa che vive e si disgrega tra le sue mani appassionate, restituisce con acume e visionarietà il valore della grande scultrice, “preda” del proprio genio irregolare, così ancorato ai sensi e al sapere, còlto da intelligenze raffinate.

Camille Claudel fu interprete sottile e consapevole di un’arte che a cavallo tra Otto e Novecento aprì le porte alla Modernità e immagine di una tipologia umana e femminile che cercava la propria libertà, dirompente e totalizzante, allora poco compresa soprattutto da chi le stava più vicino. E Camille è un caleidoscopio di immagini danzanti che ne vivifica la memoria, l’umanità, la bellezza e il daimon potente, esuberante e tragico della creazione artistica.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Il 25° Festival delle Colline Torinesi diventa "diffuso" e... dura un anno

    • dal 4 giugno 2020 al 30 giugno 2021
    • Varie location
  • "E' questa la vita che sognavo da bambino?", Luca Argentero torna al Colosseo ad aprile

    • dal 24 al 25 aprile 2021
    • Teatro Colosseo
  • "Game over - le regole del gioco", lo spettacolo teatrale per le scuole in live streaming

    • dal 22 marzo al 26 aprile 2021
    • in live streaming

I più visti

  • Tuliparty, al via la terza edizione: uno 'scorcio d'Olanda' a Pianezza

    • dal 27 marzo al 25 aprile 2021
    • vivaio
  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento