"C'eravamo tanto allenati", spettacolo itinerante a Pian del Sole

  • Dove
    Pian del Sole
    Indirizzo non disponibile
    Bardonecchia
  • Quando
    Dal 27/07/2019 al 27/07/2019
    17
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Appuntamento pomeridiano in alta quota con il nuovo spettacolo di Scena 1312, stagione di musica-teatro della città di Bardonecchia. Sabato 27 luglio alle 17 l’Accademia dei Folli sale fino ai 1650 metri di Pian del Sole per portare in scena "C’eravamo tanto allenati", spettacolo itinerante che omaggia alcuni personaggi dello sport diventati celebri più per le loro sconfitte che per le loro vittorie.

Come Tano Belloni, il ciclista eterno secondo, che per tutta la carriera visse all’ombra di Costante Girardengo; o Merlene Ottey, grande campionessa di atletica dei 100 e 200 metri piani, ma che per un motivo o per un altro non riuscì mai a vincere un’olimpiade – pur vantando ben 7 partecipazioni! - e si dovette accontentare di una sfilza di secondi, terzi e quarti posti.

C’è Dorando Pietri, maratoneta entrato nella leggenda per essere stato squalificato alle olimpiadi di Londra del 1908, dopo aver tagliato stremato, ma aiutato dai giudici, il traguardo per primo. E ancora la tennista canadese Eugenie Bouchard, capace di arrivare al 5° posto della classifica mondiale senza però vincere mai un torneo importante, e la saltatrice in alto bulgara Jordanka Blagoeva, primatista del mondo ma soltanto seconda ai giochi olimpici di Monaco di Baviera del 1972. 

Sportivi appartenenti alla nobile e dolorosa schiera dei perdenti, degli eterni secondi, di quelli che si sono fermati a un passo dalla gloria. E infine c’è quello che non ci si aspetta, l’outsider, quello che non si fila nessuno, con rispetto parlando, e invece… Sì, invece, una volta su un milione, succede. Come successe al pattinatore di short track Steven Bradbury, a Salt Lake City, nel 2002. 

Una carriera segnata da incidenti, infortuni, sfighe di tutti i tipi, ma poi un bel giorno si trovò lì, al momento giusto e nel posto giusto, e tutte le sfighe vennero spazzate via in un colpo solo, in un fruscio di pattini, con tutti i suoi avversari che finirono con la faccia sul ghiaccio, e lui si avviò lentamente, incredulo, verso l’oro olimpico. Con questo spettacolo i Folli raccontano l’epica che c’è – anche e forse ancor di più che nella vittoria - nella sconfitta. In quel margine piccolo e insignificante che però fa la differenza tra chi vince e chi perde, tra il primo e il secondo.

È la storia di quelli che hanno alzato le braccia al cielo troppo presto, quelli che credevano di avercela fatta. Quelli che alla fine si sono voltati indietro pensando: peccato, ce l’avevamo messa tutta. Ci eravamo tanto allenati!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Il 25° Festival delle Colline Torinesi diventa "diffuso" e... dura un anno

    • dal 4 giugno 2020 al 30 giugno 2021
    • Varie location
  • "E' questa la vita che sognavo da bambino?", Luca Argentero torna al Colosseo ad aprile

    • dal 24 al 25 aprile 2021
    • Teatro Colosseo
  • "Game over - le regole del gioco", lo spettacolo teatrale per le scuole in live streaming

    • dal 22 marzo al 26 aprile 2021
    • in live streaming

I più visti

  • Tuliparty, al via la terza edizione: uno 'scorcio d'Olanda' a Pianezza

    • dal 27 marzo al 25 aprile 2021
    • vivaio
  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento