menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il logo dei Carabinieri proiettato sulla Mole Antonelliana

Il logo dei Carabinieri proiettato sulla Mole Antonelliana

Bicentenario dei Carabinieri: il legame iniziò con Vittorio Emanuele I

Due giorni di festeggiamenti per il secondo secolo di vita dell'Arma dei Carabinieri. Nel 1814 il Corpo aveva appena 800 uomini, oggi si contano invece oltre 4590 Stazioni e 65 Tenenze in tutta Italia

Da oggi iniziano i festeggiamenti per il bicentenario dell'Arma dei Carabinieri.

Era il 1814 quando a Torino nasceva il Corpo dei Carabinieri. Appena 800 uomini "... per buona condotta e saviezza distinti ...", distribuiti in 113 Stazioni, iniziarono a scrivere una storia che avrebbe accompagnato la vita della Nazione e dei suoi 8.093 Comuni. Da allora i Carabinieri vivono in modo esclusivo il legame con il territorio, oggi affidato a 4590 Stazioni e 65 Tenenze. Queste sono il cuore dell'organizzazione dell'Arma, oltre a rappresentare uno tra i simboli più antichi e amati dello Stato Italiano, per quella radicata e riconosciuta capacità di coniugare efficienza operativa e sensibilità umana.

L’Arma dei Carabinieri ebbe come prima casa la Caserma di via Santa Croce 4, intitolata, dal 1893, alla medaglia d’Oro Chiaffredo Bergia, sede del Comando Legione “Piemonte e Valle d’Aosta”. Con le Regie Patenti del 13 luglio 1814 il Re di Sardegna Vittorio Emanuele I di Savoia istituì i Carabinieri Reali, un corpo armato che, sul modello della gendarmeria francese, aveva compiti sia civili (ordine pubblico e polizia giudiziaria) che militari (difesa della Patria e polizia militare). I suoi primi effettivi furono scelti fra quelli dell'Armata Sarda e gli ufficiali furono scelti per la gran parte dall'Arma di cavalleria, la più prestigiosa dell'Esercito. Il primo comandante in capo del Corpo fu il Generale d'Armata Giuseppe Thaon di Revel di Sant'Andrea.

Le iniziative che qui a Torino celebreranno il bicentenario, alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Leonardo Gallitelli, con la sfilata e il Carosello del Reggimento a cavallo, il concerto della Banda dell’Arma, l’alzabandiera in piazza Castello e i conferimenti del Sigillo della Regione Piemonte, la cittadinanza onoraria da parte del Comune di Torino all’Arma dei Carabinieri e l’inaugurazione della Stazione di Torino “Barriera di Milano” di via Cigna 96, sono la più sincera testimonianza dell’importanza che i Carabinieri rivestono per l’intero popolo italiano e per i torinesi.

Torino è da sempre legata all’Arma. Un legame storico profondo, segnato dalle nascite nel 1814 in piazza Carlo Emanuele II del nucleo originario dell’antico Corpo dei Carabinieri Reali e, nel gennaio 1861, della “XIV Legione degli Allievi”, struttura primigenia di quella che tutti conosciamo come la realtà addestrativa dell’Arma nella Caserma di via Cernaia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento