menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Isabel Allende alla Cerimonia di apertura dei Giochi di Torino, dietro a Sofia Loren

Isabel Allende alla Cerimonia di apertura dei Giochi di Torino, dietro a Sofia Loren

"Aspettando il Salone del Libro": sotto la Mole torna anche Isabel Allende

L'autrice portò la bandiera olimpica ai Giochi di Torino del 2006

La 33ma edizione del Salone del Libro approderà a Torino dal 14 al 18 maggio 2020 ma la città è pronta ad accogliere alcuni tra i più grandi scrittori contemporanei di tutto il mondo. Il meglio della nuova stagione editoriale, italiana e internazionale, arriverà infatti nella città del libro, aspettando il prossimo maggio. Tredici autori la cui fama è indiscussa che grazie al progetto di Fondazione Circolo dei Lettori in collaborazione con Associazione Torino, La Città del Libro, condivideranno con i lettori, sotto la Mole, dalla fine dell'estate e fino all'autunno, i loro racconti, i loro libri e progetti.

La rassegna si chiama, non a caso "Aspettando il Salone" e prenderà il via il 10 settembre per poi concludersi il 19 novembre. Diverse le sedi: la Biblioteca Civica Centrale, lo stesso Circolo dei Lettori, la Cavallerizza Reale e la Scuola Holden. Ideato come un festival culturale, lungo mesi invece di giorni, la kermesse letteraria sarà l’occasione per incontrare autori cult, vere leggende della letteratura contemporanea, ma anche per fare nuove scoperte letterarie.

Grande attesa per l'autrice cilena

Uno dei nomi, tra gli ospiti, che desta più attenzione è sicuramente quello di Isabel Allende, scrittrice cilena naturalizzata statunitense, che dopo tanti anni di assenza dall'Italia, torna nel nostro paese scegliendo proprio Torino. Sarà nella nostra città il 25 ottobre alle 18 anche se è ancora mistero sul luogo.  L'autrice - nota per aver scritto, tra gli altri, "Eva Luna", "La casa degli spiriti", "Paula", "Ritratto in seppia","Il mio paese inventato", "L'isola sotto il mare" e i più recenti "L'amante giapponese" e "Oltre l'inverno" -   soddisferà le curiosità dei suoi lettori a proposito del suo ultimo racconto "Largo Pétalo de Mar" che è attualmente uno dei dieci libri più venduti in America Latina ma che non è ancora stato tradotto in italiano. 

Ma per lei non è la prima volta sotto la Mole. Già perchè proprio nel 2006, durante la Cerimonia di apertura dei XX Giochi Olimpici Invernali, fu scelta insieme ad altre donne famose - Sofia Loren, Susan Sarandon, Emanuela Di Centa, Nawal el Moutawakel, Wangari Mathaik Kenia, Maria Mutola e Somalu Mama - per portare la bandiera olimpica. 

Gli altri ospiti

Da Brooklyn raggiungerà Torino Jonathan Safran Foer, martedì 10 settembre, ore 18 all’Aula Magna della Cavallerizza Reale, autore di amati bestseller e vincitore di numerosi premi; dall’Ohio Salvatore Scibona, con un libro che parla di perdita e di salvezza, mercoledì 11 settembre, ore 18 al Circolo dei lettori; nata a Città del Messico, Valeria Luiselli racconterà un viaggio commovente attraverso l’America, giovedì 12 settembre, ore 18 alla Biblioteca Civica Centrale; Daniel Saldaña París, lunedì 23 settembre, ore 18 al Circolo dei lettori, con un libro che esplora la memoria e il desiderio di comprendere i rapporti che ci hanno segnati e ci hanno resi le persone che siamo.

E ancora, lo scrittore da oltre 8 milioni di copie vendute nel mondo, David Nicholls, mercoledì 25 settembre, ore 21 presso la Scuola Holden, tornerà dopo 10 anni dalla pubblicazione del suo "Un giorno" con un nuovo struggente romanzo; da Los Angeles arriverà Bret Easton Ellis, lunedì 21 ottobre, ore 21 al Circolo dei lettori, che sarà a Torino con il suo primo libro di non fiction dopo la sua partecipazione alla Festa del Cinema di Roma nel programma degli Incontri Ravvicinati.

Eshkol Nevo, martedì 22 ottobre, porterà un libro che, sulla scia di Nabokov e Roth, dimostra come il lato autobiografico di uno scrittore possa diventare letteratura; Samanta Schweblin invece, autrice di una distopia in stile Black Mirror, sarà a Torino mercoledì 23 ottobre.

E domenica 17 novembre, alle 18 alla Scuola Holden, ci sarà anche Leiji Matsumoto, il creatore di Captain Harlock, in collaborazione con Associazione Culturale Leiji Matsumoto. Lunedì 18 novembre, ore 18 arriverà a Torino, pochi giorni l’uscita del nuovo romanzo "L’isola dei fucili", Amitav Ghosh, da poco insignito del premio Jnanpith, come unico autore indiano che scrive in inglese, per il suo “contributo eccezionale alla letteratura”;

Lo stesso giorno, ma alle ore 21, è atteso André Aciman, il cui lavoro d'esordio "Chiamami col tuo nome" è diventato un film di successo con la regia di Luca Guadagnino. Infine, il 19 novembre arriverà uno dei più grandi narratori di oggi, l'israeliano David Grossman noto per aver scritto "Qualcuno con cui correre" e "Ci sono bambini a zig zag". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento