rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Eventi

Archivissima: il tema dell'edizione 2022 è 'Change', all'insegna del cambiamento

Si tornerà in presenza, ma resteranno anche gli appuntamenti online

Archivissima, l'unico festival dedicato alla promozione e alla valorizzazione dei patrimoni archivistici, torna in presenza anche con La Notte degli Archivi, sostenuto da Intesa Sanpaolo, e si svolgerà dal 9 al 12 giugno 2022 prevalentemente al Polo del 900. Si comincerà il 9 con la Giornata Internazionale degli Archivi, per proseguire il 10 con la Notte degli Archivi e poi con il week-end si concluderà la kermesse. 

Change/Cambiamento, la parola d'ordine 2022

Mentre nel 2021 il tema di Archivissima fu 'Generazioni', nel 2022 sarà Change/Cambiamento la parola d'ordine della quattro giorni che negli anni è diventata per Torino, un appuntamento fondamentale per la città. "Questo è un periodo storico in cui siamo stati chiamati a affrontare parecchi cambiamenti - ha spiegato Andrea Montorio - , una situazione in cui si troveranno soprattutto le nuove generazioni. Quello che con Archivissima ci piacerebbe fare, è affrontare i cambiamenti partendo dagli Archivi. L'archivio - spiega ancora Montorio -, in senso lato, non ci può dare risposte preconfezionate. Ma può fare di più: aiutarci cioè a capire le dinamiche che stanno alla base di ogni cambiamento. L'archivio conserva i documenti, la conoscenza, il know out che permette di far tesoro dell'esperienza passata. E di vivere sempre meglio i cambiamenti che ci aspettano". 

Il digitale come opportunità

E se nell'edizione 2020 il digitale e l'online sono stati una necessità per via della pandemia, quest'anno - accanti agli eventi in presenza, che saranno moltissimi - diventano un'opportunità. Nel 2021 le visite al sito di Archivissima sono state 95mila, gli utenti 56mila, 330 gli archivi partecipanti, 600 gli spettatori collegati agli eventi in diretta, 3700 le ore di contenuti fruiti e 280mila gli accessi alle pagine social di Archivissima. Numeri importanti quindi nonostante un'edizione che suo malgrado, ha dovuto adeguarsi al particolare contesto sanitario. "Siamo partiti nel 2016 con un'esperienza molto circoscritta - racconta Andrea Montorio ideatore di Archivissima -. Oggi invece, ci troviamo, grazie alla presenza di numeri importanti, a organizzare l'evento più di rilievo, legato agli archivi, a livello nazionale. Questo ci invoglia a fare sempre meglio". 

Verranno quindi incrementati gli eventi in presenza e come spiega Manuela Iannetti, direttrice del Festival, "torneranno le performance artistiche con un paio di novità. Una produzione teatrale di Archivissima in collaborazione con il Teatro Stabile che porterà in scena elementi di design e di danza; le masterclass a tema che dedicheremo al mondo delle professioni di archivio, anche per imparare a guardare al futuro e ad affrontare, appunto, i cambiamenti". Le iscrizioni, rivolte agli archivi ma anche a reti - cioè singoli archivi che possono unirsi magari all'insegna di uno stesso tema - sono già aperte sul sito ufficiale di Archivissima e resteranno tali fino al 15 aprile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Archivissima: il tema dell'edizione 2022 è 'Change', all'insegna del cambiamento

TorinoToday è in caricamento