rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Eventi Centro

46 ristoranti e menu speciali per “Torino restaurant week”: i locali aderenti all'iniziativa

Nella settimana da lunedì 22 a domenica 28 aprile gli antipasti saranno i protagonisti

È giunto il tempo della seconda edizione della Torino Restaurant Week con ben 46 ristoranti aderenti. L’appuntamento in primavera è dal 22 al 28 aprile mentre in autunno sarà dal 28 ottobre al 3 novembre. 

A Torino, turisti e cittadini potranno nuovamente gustare la cucina del territorio scegliendo il menu dedicato comprensivo di 3 portate accompagnate dai vini DOC e DOCG della provincia di Torino, selezionati dalla Camera di commercio, ad un prezzo fisso inclusivo di acqua, caffè e coperto. 

“Il progetto ha per noi un duplice obiettivo – ha spiegato Vincenzo Ilotte, Presidente della Camera di commercio di Torino –. Da un lato vogliamo valorizzare la piazza di Torino come luogo di enogastronomia di eccellenza e promuovere i vini della nostra selezione Torino DOC; dall’altro abbiamo intrapreso un articolato percorso di avvicinamento tra ristoratori e produttori di vino. L’obiettivo è quello di mettere in contatto i due mondi e creare relazioni significative e durature nel tempo tra le persone: non solo un legame commerciale, quindi, ma un progetto a lungo termine affinché ogni piatto della tradizione possa essere esaltato da un vino locale, in menu che parlino globalmente del territorio e delle sue eccellenze”. 

I piatti proposti dal menu di primavera (e il prezzo) 

In primavera, nella settimana da lunedì 22 a domenica 28 aprile, gli antipasti saranno i protagonisti. I ristoranti aderenti a Torino proporranno un menu composto da un gran piatto di antipasti (5 assaggi a scelta tra Vitello Tonnato, Tonno di Coniglio, Uova alla Bela Rosin, Ballotte Torinesi di ricotta tonno e basilico, Battuta di carne cruda, Tartra’ su fonduta di Toma, Caponet, Batsoa’, Cipolle ripiene di zucca e amaretti, Acciughe al verde, Tomini elettrici, Peperoni con Bagna Caoda, Lingua al verde, Giardiniera), un primo piatto tipico a scelta del ristoratore, un dessert, un calice di vino della selezione Torino DOC, acqua, caffè e coperto a 30 euro a persona.

I piatti proposti dal menu autunnale (e il prezzo)

In autunno, nella settimana da lunedì 28 ottobre a domenica 3 novembre, nel periodo in cui la città è in fermento per i grandi eventi legati all’arte contemporanea, le protagoniste saranno invece le nobili carni piemontesi. I ristoranti aderenti a Torino proporranno un menu composto da un primo piatto tipico a scelta del ristoratore, un secondo piatto a base di carne (tra Brasato, Lingua, Fricandò, Trippa, Stracotto di Fassone, Guancia di vitello, Finanziera e Bollito), un dessert, un calice di vino della selezione Torino DOC acqua, caffè e coperto a 35 euro a persona.

Come fare per prenotare in uno dei 46 ristoranti

La lista dei 46 ristoranti aderenti è pubblicata su Turismotorino. È gradita la prenotazione presso il locale aderente chiedendo del menu "Torino Restaurant Week". I vini presentati nel menu fanno parte della selezione dei vini Torino DOC, realizzata dalla Camera di commercio di Torino, attraverso la sua Commissione di degustazione, in collaborazione con l’Enoteca Regionale dei Vini della provincia di Torino, per valorizzare la ricca produzione vitivinicola torinese. Sul sito Torinodoc è possibile trovare un gran numero di informazioni sulle bottiglie, le cantine e i vigneti, ma anche consigli su come servire il vino, su come miscelarlo per inediti cocktail del territorio e come abbinarlo ai piatti della tradizione. 

Torino Restaurant Week è stata ideata da Turismo Torino e Provincia con il sostegno di Camera di commercio di Torino e promossa da Città di Torino con il supporto di Ascom Confcommercio Torino e Provincia, Confesercenti Torino e Provincia e l’Enoteca Regionale dei Vini della provincia di Torino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

46 ristoranti e menu speciali per “Torino restaurant week”: i locali aderenti all'iniziativa

TorinoToday è in caricamento