Economia Settimo Torinese

Yesmoke: Esposito (Pd) condanna l'atteggiamento dei monopoli

Non si è ancora trovato un punto di incontro nella vicenda Yesmoke. Oggi se ne sono occupati anche i deputati di Pd e Pdl Esposito e Fluttuero, ma non sono usciti soddisfatti dall'incontro

Questa mattina il deputato del Pd Stefano Esposito, insieme al senatore del Pdl Andrea Fluttuero, ha partecipato all'incontro con l'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (Aams) sulla vicenda della Yesmoke di Settimo Torinese, incontro richiesto dall’Assessore regionale Claudia Porchietto.

Yesmoke Tobacco S.p.A. è un'azienda nata nel 2005 leader mondiale nella vendita online di sigarette. Fattura 20 milioni l’anno, ma con una quota di export del 98% a causa del prezzo minimo italiano. Impiega 80 dipendenti. Numeri positivi ma una diatriba con i Monopoli di Stato rischia di rallentarne lo sviluppo. Una vicenda complessa, un versamento di più di 2 milioni di euro che i Monopoli vogliono al più presto.

"Ci siamo trovati di fronte a una totale chiusura e indisponibilità da parte del Direttore dell’Aams Diego Rispoli - spiega Esposito - che ha rifiutato di concedere la deroga al deposito cauzionale, deroga resa necessaria dal fatto che le procedure per il rilascio della fideiussione richiedono almeno un mese di tempo. Tutto questo nonostante l’intervento puntuale e concreto della Regione e di FinPiemonte, che hanno garantito la disponibilità da parte dell’Unicredit a concedere all’azienda la fideiussione di circa 2 milioni e mezzo di euro necessaria per soddisfare la richiesta dei monopoli".

L'incontro non è stato proprio come speravano i due deputati e per questo Esposito annuncia che non si fermerà qui: "Di fronte a questo comportamento irresponsabile e sconcertante chiedo al Ministro Passera e al Viceministro Grilli un immediato intervento perché si impedisca la morte dell’ultima azienda che produce sigarette in Italia. Un intervento ancora più urgente a fronte dell’intendimento del Governo di avviare una profonda azione di liberalizzazione dei mercati. Una liberalizzazione che auspichiamo nulla abbia a che vedere con  quella ‘finta’ posta in essere ai tempi della cessione dei Monopoli, quando un monopolio pubblico venne trasformato in monopolio privato (come la vicenda della Yesmoke dimostra con evidente chiarezza). Per queste ragioni, intendo presentare in sede di discussione del decreto Milleproroghe un emendamento sulla questione Yesmoke e più in generale sulla gestione del mercato dei tabacchi".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yesmoke: Esposito (Pd) condanna l'atteggiamento dei monopoli

TorinoToday è in caricamento