rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Economia Chivasso

Crisi Trony: si teme la chiusura dei punti vendita torinesi, a rischio 60 dipendenti

Stipendi ridotti all'osso

Lavoratori Trony a rischio in diverse zone d’Italia e stipendi pagati solo in parte come accade a Chivasso e Settimo Torinese dove i dipendenti iniziano a temere la chiusura.

La crisi che stanno attraversando alcuni negozi della nota catena, che si occupa della vendita di elettrodomestici e prodotti di elettronica, è causata da diversi fattori come spiega bene un articolo di Today, a partire dalla composizione societaria dei soggetti in campo.

Ma ciò che preoccupa è la ripercussione sul Torinese della vicenda, dopo la chiusura del punto vendita di via Lagrange. A lanciare l’allarme è la Fisascat Cgil che punta l’attenzione sui negozi di Chivasso e Settimo facendo presente che sono ben 60 i dipendenti che rischiano il posto insieme a circa altri 700 in tutta Italia.

“A oggi l’azienda non ha la liquidità per pagare gli stipendi – scrive il sindacato in una nota-, i lavoratori infatti hanno ricevuto solo il 20% della retribuzione. Il progetto di salvataggio dell’azienda si è rilevato fallimentare e nei negozi manca la merce. Non è più possibile subire decisioni aziendali che non tengono conto delle conseguenze sociali delle proprie scelte inique”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Trony: si teme la chiusura dei punti vendita torinesi, a rischio 60 dipendenti

TorinoToday è in caricamento