Embraco non ritira i licenziamenti: i sindacati lasciano l'incontro

La Regione sosterrà la trasferta dei lavoratori a Bruxelles

Nulla di fatto per i lavoratori dell'Embraco che rischiano di perdere il posto. Si sono infatti chiusi senza trattativa i primi 45 giorni di trattativa sindacale previsti per legge sulla vicenda delllo stabilimento di Riva di Chieri.

Nessuna trattativa 

Nell'incontro di ieri, giovedì 22 febbraio, presso l’Unione Industriale di Torino, le delegazioni sindacali di Uilm e Fiom hanno abbandonato il tavolo una volta compreso che l’azienda non avrebbe ritirato i licenziamenti, procedura che coinvolge 497 lavoratori su 537 addetti complessivi. La vertenza proseguirà con i restanti 30 giorni di trattativa istituzionale.

 “Una volta compreso che l’azienda non aveva intenzione di ritirare i licenziamenti, in coerenza con quanto dichiarato in sede ministeriale, la delegazione ha abbandonato il tavolo - hanno dichiarato Dario Basso, segretario della Uilm di Torino, e Vito Benevento, responsabile Embraco per la Uilm -. La Uilm è disponibile a percorrere qualsiasi strada se il tavolo viene sgomberato dall’ignobile ricatto dei licenziamenti”.

Obiettivo Bruxelles

Non sono previsti ora nuovi incontri con l'azienda tuttavia, i sindacati sperano in una nuova convocazione a Roma, dal ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda. L'ultima speranza per i dipendenti dell'Embraco è rimasta quella della reindustrializzazione. “Senza ritiro dei licenziamenti nessuna trattativa è possibile - hanno detto Lino La Mendola e Ugo Bolognesi per la Fiom -. Se l'azienda su suggerimento dello studio legale Toffoletto De Luca Tamajo intende procedere con il ricatto del part time, aggirando la proposta del Governo, agiremo in tutte le sedi comprese quelle legali”.

Intanto si sta pensando di mandare una delegazione di lavoratori a Bruxelles, idea ampiamente sostenuta dal presidente della Regione Sergio Chiamparino che ha già dichiarato la disponibilità dell'ente a contribuire economicamente alla trasferta.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento