Economia

Il Pdl contro i rincari del biglietto del bus e delle strisce blu

I consiglieri comunali del Pdl hanno annunciato di volersi opporre con oltre 2 mila emendamenti ai rincari del biglietto dei mezzi pubblici e della sosta in strisce blu, previsti per febbraio

Il Pdl si opporrà in consiglio comunale all'aumento del biglietto dei mezzi pubblici, annunciato per inizio febbraio, e del rincaro del costo della sosta nelle strisce blu. Maurizio Marrone, coordinatore vicario del Pdl torinese e consigliere comunale, ipotizza di arrivare almeno a duemila emendamenti e punta il dito contro la Giunta Fassino che - dice - vuole una "macelleria sociale in grado di far impallidire quella del Premier Monti".


Le strisce blu da 0,65 euro passerebbero a 1 euro, quelle da 1,30 euro a 1,50 e quelle da 1,50 euro a 2, mentre per quanto riguarda il trasporto pubblico da 1 euro ad 1,50 euro per il biglietto urbano ordinario (ma aumenta il tempo di validità) del 19% e del 14% su abbonamenti mensili e annuali, 8% per gli studenti. "In Consiglio scateneremo un Vietnam!" dichiara Marrone. "Il Comune di Torino non scarichi le proprie responsabilità sulla Regione - aggiunge il vice capogruppo del Pdl in Regione Piemonte, Augusta Montaruli - che ha suggerito un adeguamento tariffario di gran lunga inferiore rispetto alla manovra strozza torinesi proposta da Fassino e Lubatti". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pdl contro i rincari del biglietto del bus e delle strisce blu

TorinoToday è in caricamento