Economia

Firmato oggi l'accordo tra Camera di commercio e Comune per l'imprenditoria

L'accordo pluriennale con la Città di Torino permette di rafforzare gli interventi attivati nelle aree di Borgo Campidoglio, Borgo Vittoria, Barriera di Milano e Basso San Donato

Questa mattina presso la Camera di commercio di Torino sono stati firmati dall’ente camerale torinese due accordi con la Città di Torino e l’Agenzia di Sviluppo locale The Gate per favorire la realizzazione condivisa di interventi destinati al sostegno della capacità imprenditoriale e delle politiche di promozione e marketing delle aree in cui la città di Torino ha attivato programmi di intervento per lo sviluppo economico, imprenditoriale e sociale.

L’accordo pluriennale con la Città di Torino permette di rafforzare gli interventi attivati nelle aree di Borgo Campidoglio, Borgo Vittoria, Barriera di Milano e Basso San Donato e finanziati attraverso i “Programmi per lo Sviluppo Imprenditoriale”, originati dalla legge 266/1997. L’intervento a favore del Comitato The Gate sostiene, invece, interventi e servizi per la riqualificazione di Porta Palazzo e di Borgo Dora.

 “Supportare questo tipo di interventi, in collaborazione con gli attori istituzionali del territorio e senza sovrapposizioni – ha commentato Alessandro Barberis, Presidente della Camera di commercio di Torino  - significa concretizzare un preciso obiettivo del nostro Piano Strategico che, per migliorare la competitività del territorio, prevede anche il sostegno a progetti di riqualificazione urbana. Il rafforzamento dell’imprenditorialità, infatti, non può prescindere dalla qualità della vita di un territorio”.

“Continua la positiva anomalia torinese – ha dichiarato Tom Dealessandri, Vicesindaco di Torino – qui si collabora; la maggior parte delle iniziative sono condivise, concertate, invece di “tagli orizzontali” facciamo ”moltiplicazioni verticali” decidendo insieme quali sono le iniziative che è importante sostenere. Le esperienze fatte con i Progetti FaciliTo e con le Agenzie di Sviluppo Locale come The Gate sono indubbiamente da salvaguardare, da valorizzare e da continuare”.

Il sostegno della Camera di commercio siglato oggi è rivolto al supporto delle azioni che la Città ha già attivato con i progetti FaciliTo Campidoglio, FaciliTo Nizza, Accedo Breglio, FaciliTo Barriera di Milano e FaciliTo Basso San Donato. Il contributo dell’ente camerale alla Città di Torino sarà pari a 100mila euro per l’anno in corso e di altri 100mila euro annuali fino al 2014, ferma restando la disponibilità di bilancio di ciascun esercizio.

FaciliTo è un programma di finanziamento e assistenza alle piccole e micro imprese commerciali e artigianali per favorire l’insediamento di nuove attività economiche e sostenere quelle già esistenti. Hanno avuto accesso al progetto FaciliTo più di 130 imprese nei diversi territori; 60 di queste hanno ottenuto finanziamenti per un totale complessivo di 1.450.000,00 euro, di cui 500.000,00 a fondo perduto.

L’intervento della Camera di commercio a favore del Comitato The Gate, pari a 50mila euro per il  2011, è invece finalizzato allo sviluppo di interventi e servizi nell’ambito della riqualificazione socio-fisico-economica del territorio di Porta Palazzo e Borgo Dora, area che negli anni ha subito forti trasformazioni e che tuttora è fortemente dinamica. Le azioni di The Gate sono volte ad offrire al territorio tutte quelle professionalità necessarie per sfruttare al meglio le opportunità relative al settore del commercio e dell’imprenditoria più in generale per la riqualificazione della "economia naturale" del quartiere.


La collaborazione tra la Camera di commercio e il Comune non è una novità, poiché da anni è stata realizzata una rete di sinergie tra tutti gli attori locali per fornire un servizio davvero utile al cittadino senza creare duplicazioni. Proprio attraverso il Settore Nuove imprese, la Camera di commercio di Torino da anni si fa promotrice delle varie opportunità che il territorio può offrire a supporto di un’idea imprenditoriale valida. Il Settore offre gratuitamente un orientamento su adempimenti burocratici e costi per l’avvio di attività, spunti per la definizione dell’idea d’impresa, nonché informazioni sulle possibilità di accedere a finanziamenti pubblici destinati alle start-up.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firmato oggi l'accordo tra Camera di commercio e Comune per l'imprenditoria

TorinoToday è in caricamento